Lunedì 09 Gennaio 2017 - 17:00

Samp, la rabbia di Ferrero: Reina antisportivo, Di Bello truffato

Il numero 1 del club blucerchiato torna sulle polemiche nate dopo l'espulsione di Silvestre

Samp, la rabbia di Ferrero: Reina antisportivo, Di Bello truffato

"Sono ancora arrabbiato, non con l'arbitro ma con Reina. Un calciatore del suo spessore può essere assunto come il nuovo simulatore dell'Alitalia perché cercano un signore e Reina anziché fare il portiere del Napoli può andare a lavorare lì. E' Reina che ha indotto l'arbitro all'errore e non è la prima volta che lo fa". A due giorni dalla sconfitta rimediata al San Paolo contro il Napoli, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ai microfoni di 'Radio Crc' torna sulle polemiche nate dopo l'espulsione di Silvestre.

"Di Bello è stato truffato da Reina che è uno dei calciatori più antisportivi che esistono nel mondo del calcio - ha proseguito il numero 1 del club blucerchiato rincarando la dose - Lo ha messo nella condizione di sbagliare, sapete che Reina è un grande simulatore e l'arbitro ci è caduto. Ho sempre difeso gli arbitri, non ce l'ho con gli arbitri, ma rivedendo le immagini, Reina ha avuto anche la faccia tosta di dire cose inesatte".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Benevento - Sampdoria

Serie A, il Benevento ci prende gusto: Coda ribalta la Samp

Samp troppo timida, Benevento più volenteroso conferma come sia cambiata la musica per i sanniti

Sampdoria vs Spal

Samp, avanti con doppio Quagliarella. Ma la Spal può recriminare

Vittoria (2-0) con due reti nel recupero. Ma Pairetto ha concesso ai blucerchiati un rigore molto dubbio. Bella prova dei ferraresi

Napoli vs Sampdoria

Napoli-Samp è show: 3-2. Azzurri soli al comando, Hamsik record

Bella partita al San Paolo. Primo tempo spettacolare: Samp due volte avanti e ribaltata. La squadra di Sarri rischia nel finale. Hamsik supera Maradona

Napoli, Sarri all'esame Sampdoria contro l'allievo Giampaolo

Una sfida che si preannuncia affascinante, ma anche ricca di insidie per gli azzurri