Sabato 22 Ottobre 2016 - 20:00

Samp batte Genoa 2-1 nel derby: decide autogol di Izzo

I blucerchiati salgono a 11 punti, solo uno meno del Grifone

Samp batte Genoa 2-1 nel derby: decide autogol di Izzo

Sorride Giampaolo, Genoa al tappeto per un'autorete. E' la Sampdoria, che ritorna alla vittoria, a vincere il derby della Lanterna di Genova, giocato a ritmi altissimi ma che premia la migliore formazione in campo per gioco e occasioni. Finisce 2-1: apre Muriel al 12', pareggia Rigoni al 24', poi nella ripresa arriva l'autorete di Izzo. La Samp sale a 11 punti, solo uno meno del Grifone.

Nelle formazioni iniziali Giampaolo lancia Bruno Fernandes dietro a Muriel-Quagliarella, mentre Juric replica con Rigoni mobile a supporto di Simeone jr. e Pandev. Al 4' subito Samp pericolosa: cross di Sala da destra, Quagliarella colpisce in tuffo di testa deviato da Izzo, para Perin. Al 10' lancio di Fernandes, Muriel aggancia e calcia ma blocca il portiere del Grifone. Il colombiano sblocca due minuti dopo: cross di Fernades da destra, Quagliarella serve l'ex Udinese che calcia forte sotto la traversa. I ritmi sono alti e il Genoa reagisce con un tiro di Rigoni da fuori area. E al 24' è proprio il duttile centrocampista a firmare il pari: Edenilson (ottima gara la sua) fugge a destra, cross rasoterra e Rigoni batte Puggioni con il piattone sinistro. Al 30' l'esterno ex Udinese sfiora il vantaggio su imbucata di Simeone, molto mobile. Alla mezz'ora Izzo crossa male, ma la palla si impenna e finisce sulla traversa. Poi arriva un caso da moviola: Puggioni salva su Burdisso mandando la palla sulla traversa, poi il macedone insacca da pochi passi. Viene fischiato il fuorigioco alla punta ex Inter, le immagini sono dubbie. Nel finale di tempo Samp due volte vicina al 2-1: al 40' Silvestre colpisce la traversa su cross dalla sinistra. Allo scadere si infiamma ancora Marassi: Tagliavento fischia il penalty per un contatto tra Quagliarella e Perin; dal dischetto va proprio la punta campana, che si ipnotizzare dall'estremo difensore della Nazionale.

Nella ripresa si parte subito fortissimo: prima Quagliarella impegna con il mancino Perin, poi arriva il vantaggio per gli uomini di Giampaolo. Al 2' Izzo firma infatti uno sfortunato autogol dopo un cross teso di Muriel respinto da Perin sul corpo del difensore. Al 9' uno scatenato Quagliarella sfiora il tris blucerchiato con un pallonetto alto di poco. La Samp però preme e Perin salva Juric anche al 12' con una grande parata sulla bomba di Muriel, che aveva dribblato Burdisso in campo aperto. Nel Grifone arriva il momento di Pavoletti, mentre al 30' arriva una grande chance per il Genoa con Izzo, che di testa spedisce sul fondo da posizione davvero invitante.

A sei dal termine proprio il bomber al rientro impegna Puggioni con un colpo di testa su invito di Nikovic appena entrato, poi spedisce fuori sempre con un colpo aereo un traversone di Laxalt. Nel finale con la Samp schierata con un 4-5-1 Alvarez spreca un grande contropiede facendosi murare da Munoz. A pochi secondi dal termine rimpallo in area genoana, Quagliarella può calciare in solitudine col sinistro dal vertice dell'area ma calcia altissimo. Non basta il forcing finale del Genoa (con Puggioni ottimo su Ninkovic da posizione decentrata). Finisce 2-1: possono esultare al Ferraris i tifosi doriani, per una notte Genova è blucerchiata.

Scritto da 
  • Alessandro Banfo
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter, Pioli: Simeone? Il mio desiderio è restare qui a lungo

Inter, Pioli: Simeone? Il mio desiderio è restare qui a lungo

Domani i nerazzurri sfidano in Europa League lo Sparta Praga

 Milan, proroga del closing coi cinesi al 3 marzo 2017

Milan, proroga del closing coi cinesi al 3 marzo 2017

Entro il 12 dicembre Sino-Europe Sports accrediterà a Fininvest un'ulteriore caparra di 100 milioni di euro

Serie A, dopo prova tv 2 giornate a Strootman e una a Cataldi

Serie A, dopo prova tv 2 giornate a Strootman e una a Cataldi

La decisione del giudice sportivo dopo il derby