Mercoledì 07 Dicembre 2016 - 10:45

Salvini: Voto subito altrimenti chiameremo in piazza i cittadini

"I 32 milioni di persone che hanno votato domenica scorsa non possono più essere presi in giro"

Salvini: Voto subito altrimenti chiameremo in piazza i cittadini

"Voto subito altrimenti chiameremo in pizza i cittadini. I 32 milioni di persone che hanno votato domenica scorsa non possono essere presi in giro, quindi voto subito con qualsiasi legge elettorale". Questa la promessa del segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, al Teatro Dal Verme di Milano, a margine della consegna delle benemerenze civiche. "Se siamo in queste condizioni incredibili - ha aggiunto - è frutto della attività dei Renzi, Napolitano e Mattarella. Non possiamo in nome dei loro errori rubare altro tempo ai cittadini italiani. Quindi o voto subito oppure ci rivediamo in piazza".

I tempi del voto? "I 32 milioni che hanno votato e anche quelli che non hanno votato ma vorrebbero scegliersi un parlamento hanno poco da aspettare: quindi anno nuovo, Parlamento nuovo. Il voto quando? Prima possibile gennaio o febbraio", ha concluso Salvini.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici prenderanno una quota di persone. Il "no" di Praga. Difficile gestire così i prossimi sbarchi

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto