Mercoledì 07 Dicembre 2016 - 10:45

Salvini: Voto subito altrimenti chiameremo in piazza i cittadini

"I 32 milioni di persone che hanno votato domenica scorsa non possono più essere presi in giro"

Salvini: Voto subito altrimenti chiameremo in piazza i cittadini

"Voto subito altrimenti chiameremo in pizza i cittadini. I 32 milioni di persone che hanno votato domenica scorsa non possono essere presi in giro, quindi voto subito con qualsiasi legge elettorale". Questa la promessa del segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, al Teatro Dal Verme di Milano, a margine della consegna delle benemerenze civiche. "Se siamo in queste condizioni incredibili - ha aggiunto - è frutto della attività dei Renzi, Napolitano e Mattarella. Non possiamo in nome dei loro errori rubare altro tempo ai cittadini italiani. Quindi o voto subito oppure ci rivediamo in piazza".

I tempi del voto? "I 32 milioni che hanno votato e anche quelli che non hanno votato ma vorrebbero scegliersi un parlamento hanno poco da aspettare: quindi anno nuovo, Parlamento nuovo. Il voto quando? Prima possibile gennaio o febbraio", ha concluso Salvini.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Salvini al Palasport di Ponte di Legno per il tradizionale comizio di Ferragosto

Lega, Salvini a Ponte Legno e Bossi a Pontida 'separati in casa'

Salvini e Bossi: una distanza non solo logistica ma soprattutto politica: Salvini alle prossime elezioni nazionali potrebbe presentare una nuova Lega a vocazione nazionale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Minniti: "Gestire flussi migratori. Vedo luce in fondo a tunnel"

Il resconto del ministro degli Interni a Ferragosto. E sulle Ong: "Rispettiamo chi non ha firmato il codice"

Assemblea nazionale di Confesercenti

Boldrini: Non lascio social, sarebbe una sconfitta

La presidente della Camera torna a commentare la decisione di procedere per vie legali nei confronti di chi la insulterà sui social network

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Berlusconi e Renzi, nodo alleanze ancora da sciogliere

Le candidature per le elezioni in Sicilia sono in evidente stallo, con Angelino Alfano ancora ago della bilancia