Lunedì 30 Ottobre 2017 - 09:45

Salvini: "Per fare un governo di coalizione chiamerei Grillo"

"Se non ci fosse una maggioranza, non parlerei con Renzi o Alfano ma con M5s"

Northern League's leader Matteo Salvini attends during a rally for the regional election in Palermo

"L'obiettivo è il governo di centrodestra. Ma se all'indomani del voto non dovessimo avere la maggioranza, io non chiamerei mai Gentiloni, Renzi e Alfano. Dei governissimi gli italiani sono stanchi, hanno prodotto disastri. Piuttosto alzerei il telefono e chiamerei Beppe Grillo". Matteo Salvini ha risposto così a una domanda in un'intervista a Repubblica.

Per Salvini si tratterebbe "di una sfida a due, sfida tra due modi diversi di vedere il futuro. La differenza è che siamo noi la novità. Quelli che propongono gente nuova, trasparente e soprattutto capace. Loro invitano i siciliani e gli italiani a sperimentare, ma con loro si andrebbe a sbattere, i romani ne sanno qualcosa. Tra dimissionati, indagati, giubilati hanno dimostrato di non valere nulla. Noi abbiamo dimostrato in vent'anni come sappiamo amministrare".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Massimo D'Alema ospite a "In Mezz'Ora"

D'Alema: "Lunare pensare che Pd possa vincere". E attacca Renzi: "Ammicca a Berlusconi"

E su Prodi dice: "Voterà per Casini e Renzi senza confessarlo nemmeno a se stesso"

Presentazione del programma di governo del M5s al Villaggio Rousseau di Pescara

De Falco si difende dopo le accuse di violenza: "Vicenda strumentalizzata"

Il comandante e candidato M5S dà la sua versione dei fatti: "C'è stato un litigio con mia moglie, ma non ho aggredito né lei né mia figlia"

Matteo Renzi ospite a Non è l'Arena

Renzi: "Possibile Gentiloni bis". E chiude al centrodestra: "Mai con gli estremisti"

Il leader Pd all'attacco nel tentativo di recuperare lo svantaggio. Cita Prodi, attacca il M5S su Rimborsopoli

Appalti rifiuti, Roberto De Luca si dimette da assessore: "Provocazione vergognosa"

Il figlio del governatore della Campania è indagato per corruzione su presunti casi di mazzette