Lunedì 30 Ottobre 2017 - 09:45

Salvini: "Per fare un governo di coalizione chiamerei Grillo"

"Se non ci fosse una maggioranza, non parlerei con Renzi o Alfano ma con M5s"

Northern League's leader Matteo Salvini attends during a rally for the regional election in Palermo

"L'obiettivo è il governo di centrodestra. Ma se all'indomani del voto non dovessimo avere la maggioranza, io non chiamerei mai Gentiloni, Renzi e Alfano. Dei governissimi gli italiani sono stanchi, hanno prodotto disastri. Piuttosto alzerei il telefono e chiamerei Beppe Grillo". Matteo Salvini ha risposto così a una domanda in un'intervista a Repubblica.

Per Salvini si tratterebbe "di una sfida a due, sfida tra due modi diversi di vedere il futuro. La differenza è che siamo noi la novità. Quelli che propongono gente nuova, trasparente e soprattutto capace. Loro invitano i siciliani e gli italiani a sperimentare, ma con loro si andrebbe a sbattere, i romani ne sanno qualcosa. Tra dimissionati, indagati, giubilati hanno dimostrato di non valere nulla. Noi abbiamo dimostrato in vent'anni come sappiamo amministrare".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ostia, chiusura campagna elettorale ballottaggio per presidente municipio

Ostia, Giuliana Di Pillo (M5S) è la nuova minisindaca (59,6%). Centrodestra sconfitto

L'affluenza alle urne è stata del 33,6%. Battuta Monica Picca: "Ha vinto con i voti di Casa Pound"

Ostia, chiusura campagna elettorale ballottaggio per presidente municipio

Ostia, Giuliana Di Pillo (M5S) è il nuovo minisindaco con il 59% dei voti

Sconfitta, al ballottaggio, Monica Picca, candidata del centrodestra. Ha votato il 33,6 dei 185mila aventi diritto

Ballottaggio elezioni Ostia

Ostia, Giuliana Di Pillo (M5S) è la nuova minisindaca con il 59,6%. Sconfitto il centrodestra

L'affluenza alle urne è stata del 33,6%. Netta sconfitta per Monica Picca (centrodestra) ferma al 40,4%

Assemblea nazionale di Articolo 1 - Mdp

Mdp e Si chiudono al Pd: "Tempo scaduto". Bersani: "Ci vediamo dopo le elezioni"

Nette le parole di Speranza: "Dobbiamo uscire dal teatrino di questi giorni. Renzi è un nome del passato non del futuro"