Martedì 08 Agosto 2017 - 19:00

Salvini contro Saviano: "Se al governo gli toglieremo la scorta"

Continua la polemica tra il leghista e lo scrittore. All'origine la frase di Mattarella sui migranti italiani e quelli dei giorni nostri

Bologna, Festival La Repubblica delle idee

"Appena al governo gli leveremo l'inutile scorta". Pesante e "cattiva", arriva a stretto giro la risposta di Matteo Salvini a Roberto Saviano sulla polemica scaturita dalle parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che, ricordando il 61esimo anniversario della tragedia della miniera di Marcinelle dove nel 1956 morirono 136 italiani, ha paragonato le nostre migrazioni a quelle dei giorni nostri.

Salvini aveva detto che il Capo dello Stato dovrebbe "vergognarsi" e che Mattarella "non parla in nome mio".

Roberto Saviano, questa volta, non si è tenuto e ha risposto per le rime: "Basta con le insopportabili battute da bar e gli hashtag goliardici. Salvini passi ad analisi politiche o taccia", ha scritto suTwitter postando un video nel quale attacca durante il leader del Carrocio. "Rispondere a Salvini è imbarazzante, come imbarazzanti sono i suoi post e le sue felpe, il suo linguaggio superficiale e sgrammaticato, terrificante - dice lo scrittore - Non se ne può più di questo politico improvvisato che cerca con le più banali affermazioni di attirare la canaglia razzista".

Com'era da aspettarsi, adesso, l'ulteriore replica del leader leghista:

"Per Saviano sono razzista, ignorante, sgrammaticato... Se andiamo al governo, dopo aver bloccato l'invasione, gli leviamo l'inutile scorta". Come è noto, l'autore di Gomorra vive sotto scorta dal 2006 in seguito alla serie minacce del clan dei casalesi che, in più occasioni hanno detto e dimostrato di volerlo morto. Come è pure noto, nessun cittadino può chiedere per sé la scorta, ma questa gli viene assegnata per decisione dell'apposito Ufficio Centrale Interforze per la sicurezza personale (Ucis) istituto dal governo Berlusconi con una legge del 2001. L'ufficio svolge gli accertamenti su segnalazione di un Prefetto che ritiene che a una persona debba essere assegnata la scorta. L'Ucis decide se assegnare la scorta e con quale modalità. Neanche al governo, dunque, Salvini potrebbe facilmente togliere la scorta a Saviano.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gentiloni a Parigi alla Riunione di Alto livello sulla Forza Congiunta G5 Sahel

Migranti, Gentiloni: "Chiederemo più impegno a tutta famiglia Ue"

Il presidente del Consiglio italiano ha ringraziato i primi ministri dei paesi del gruppo Visegrad per "la loro decisione di finanziare con 36 milioni di euro il Fondo fiduciario dell'Ue per l'Africa

SCHEDA - Ecco il testo della legge sul biotestamento

Otto articoli su consenso informato, terapia del dolore, Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Senato - ddl su biotestamento

Biotestamento, sì del Senato con 180 voti favorevoli. Adesso è legge dello Stato

I contrari sono stati 71 e 6 gli astenuti. Il testo è rimasto immutato rispetto a quello della Camera. Marcucci (Pd): "Paese più civile"

Silvio Berlusconi riunisce il PDL presso la "trattoria del Cavaliere" di Catania

Salvini attacca Forza Italia: "Nessun dialogo con chi protegge assassini e stupratori"

La mancata approvazione della legge Molteni sull'abolizione degli sgravi per reati gravissimi. Renzi e Di Maio sulla crisi del centrodestra