Giovedì 07 Gennaio 2016 - 12:15

Salute, 96mila milanesi hanno dato disponibilità a donazione organi

E da oggi il consenso potrà essere dato direttamente in occasione del rilascio della carta d'identità

I trapianti eseguiti nel 2015 negli ospedali del capoluogo lombardo sono stati 390 su 718 a livello regionale

Ad oggi sono oltre 96mila i milanesi che hanno dato la loro disponibilità alla donazione di organi su un totale di 403mila in Lombardia, mentre i trapianti eseguiti nel 2015 negli ospedali del capoluogo lombardo sono stati 390 su 718 a livello regionale. In Italia sono 9.381 le persone che attendono un trapianto e circa 1 milione e 600mila i nostri connazionali che hanno già espresso la loro disponibilità alla donazione. E' quanto emerge dai dati resi notti oggi da Palazzo Marino in occasione della presentazione dell'iniziativa 'Donare gli organi: una scelta in Comune'.

L'iniziativa, illustrata questa mattina dagli assessori Franco D'Alfonso (Commercio e servizi civici) e Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali e cultura della salute), da oggi permetterà di dare il consenso alla donazione di organi e tessuti in occasione del rinnovo e del rilascio della carta d'identità, rendendo la procedura più facile e veloce. Il progetto è stato reso possibile grazie all'adesione del Comune di Milano al protocollo d'intesa tra Regione Lombardia e Centro nazionale per i trapianti, Federsanità-Anci (Associazione nazionale Comuni italiani), Anci Lombardia, Aido (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) e Nitp (associazione Nortd Italia Transplantprogram). Milano rappresenta la prima grande città italiana ad aver compiuto questo passo e, a livello regionale, arriva dopo Bergamo.

"La registrazione di tutti i cittadini maggiorenni - ha continuato Piccolo - permetterà di dare un seguito pratico a un principio sacro per il cittadino di autodeterminarsi e di mettere un punto fermo, rispettando la scelta della persona in fin di vita. E c'è un sistema informatico che lo registra. Una grandissima conquista. Nel giro di quattro o cinque anni, questo sistema sarà a regime. La Lombardia è la prima Regione italiana nella donazione di organi e tessuti. Ogni anno 2.500 donazioni di cornee. Questa energia nascosta viene portata a galla in Italia", ha spiegato ancora.

"Per Regione Lombardia - ha fatto sapere Maurizio Bersani della direzione generale Salute - è molto importante l'adesione di un Comune così importante come Milano. Siamo a 700 trapianti sul territorio regionale, circa 250 nel capoluogo lombardo, ma abbiamo bisogno di un affiancamento da parte della società civile. Sul territorio regionale un'altra città che ha partecipato è Bergamo. Altri Comuni minori stanno partecipando. La partecipazione di Milano - ha concluso - permette lo sviluppo di questo progetto e ne promuove l'allargamento".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Neonato morto ospedale Policlinico Casilino

Una manovra per la vita: in 50 piazze si impara a salvare i bimbi dal soffocamento

Appuntamento domenica 15 ottobre con la decima edizione dell'iniziativa della Società di medicina d'emergenza e urgenza pediatrica 

Lancio di palloncini e Duomo illuminato di rosa per la ricerca contro il cancro

Tumori al seno, si guarisce nell'87% dei casi, ma le italiane non lo sanno

Presentato un sondaggio dell'Aiom: il 48% ritiene ancora che non sia guaribile e il 35% che non si prevenibile. Quasi 800 donne sono sopravvissute

Congresso Pediatri d'urgenza. I bambini nelle calamità naturali

A Foligno dal 5 al 7 ottobre l'assemblea congressuale della Simeup. Il presidente Riccardo Lubrano:"Come preparare la popolazione a salvare i più piccoli"

L'allarme dell'Istituto superiore di sanità: "A Roma peggiorati tutti gli indicatori"

L'allarme dell'Istituto superiore di sanità: "A Roma peggiorati tutti gli indicatori"

La ministra Lorenzin: "La città ha avuto un grande declino, è piena di droga"