Martedì 19 Gennaio 2016 - 11:30

Salone Libro, Ferrero: Tema 29/a edizione sarà visionarietà

Il direttore del Salone è intervenuto a Torino a margine della presentazione della rassegna

Ernesto Ferrero

"Guardiamo al futuro con ottimismo. L'edizione di quest'anno si è data il tema della visionarietà, la capacità di guardare lontano, racconteremo queste esperienze". Così Ernesto Ferrero, direttore del Salone del Libro, intervenuto a Torino a margine della presentazione della 29/a edizione della rassegna.
"Avremo ad esempio un  grande esperto di nanotecnologie, che incarna qualità che vanno valorizzate. Ingresso nuovi soci? Siamo disposti ad ascoltare suggerimenti, il Salone è luogo di dialogo e di scambi", ha aggiunto.

GARANTIRE INNOVAZIONE NELLA CONTINUITA'. "Bisogna garantire innovazione nella continuità. La formula è collaudata, ha funzionato e funzionerà: serve solo una sana manutenzione. Tengo a dire che in questi anni il Salone è stato rappresentato come un luogo di malagestione ma è chiaro che se la Fondazione dipende al 90% dai contributi pubblici che tardano ad arrivare si creano sbilanci".  "Ora è tutto superato, stiamo lavorando: il dato importante è l'assoluta collaborazione degli editori, che ci tengono ad essere a Torino", ha sottolineato Ferrero.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Pippa Middleton

Pippa Middleton vittima di un hacker: arrestato 35enne

Rubate 3mila foto della sua vita privata. Due anni fa prese di mira altre star

Pippa Middleton

Pippa Middleton vittima di un hacker: violato il suo iCloud

Una persona avrebbe cercato di vendere alcune foto private della famiglia reale ai tabloid inglesi

Roma, appare in foto di inizio '900: caccia al villino fantasma

Roma, appare in foto di inizio '900: caccia al villino fantasma

Si tratterebbe dell'unico esempio nella capitale di liberty

Salone del Libro, rottura Torino-Milano, Franceschini: Occasione persa

Salone Libro, rottura Torino-Milano, Franceschini: Occasione persa

"Ci troveremo quindi con due saloni a cento chilometri di distanza l'uno dall'altro che si faranno una concorrenza spietata" sottolinea il ministro