Lunedì 21 Novembre 2016 - 15:45

Salone del Libro di Torino, Lagioia presenta la nuova squadra

La sindaca Appendino: "Grande entusiasmo per l'edizione 2017"

Torino, presentazione del XXX Salone Internazionale del Libro di Torino

E' stata presentata oggi la nuova squadra di direzione del Salone del Libro di Torino, che si terrà dal 18 al 22 maggio 2017. Nel team, ha annunciato il direttore editoriale del salone Nicola Lagioia, "ci sono Giuseppe Culicchia, Loredana Lipperini, Fabio Geda, Andrea Bajani, Valeria Parrella, Mattia Carratello, Rebecca Servadio, Ilide Carmignani, Giulia Blasi, Giorgio Gianotto, Alessandro Grazioli, Alessandro Leogrande, Vincenzo Trione ed Eros Miari". "Hanno accettato. Stiamo già lavorando. A nostre spese. Il cielo su Torino sarà bellissimo", ha aggiunto.

"A chi diceva che il Salone del libro di Torino non ci sarebbe stato rispondiamo col grande entusiasmo di oggi", ha detto a margine la sindaca di Torino Chiara Appendino. "Facciamo la nostra parte come istituzioni, anche sullo Statuto".

Le fa eco anche il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino. "Siamo entusiasti del programna" della edizione 2017 è nostro compito occuparci di programmi culturali. Abbiamo scelto la squadra giusta". 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Salone libro, tema è 'Oltre il confine': già aderito 95% editori 2016

Salone libro, tema è 'Oltre il confine': già aderito 95% editori 2016

La kermesse si terrà al Lingotto dal 18 al 22 maggio

Tragedia sulle Alpi Cozie

Torino, trovati morti i 3 alpinisti dispersi in alta Val di Susa

Si tratta di due uomini e una donna: sono stati travolti da una valanga

Il ritorno di Safran Foer: Eccomi, tra crisi di coppia e terremoti

Il ritorno di Safran Foer: Eccomi, tra crisi di coppia e terremoti

Lo scrittore americano fa tappa a Milano con il suo ultimo romanzo

Usa, Safran Foer: Obama era la speranza, Trump è la rabbia

Usa, Safran Foer: Obama era la speranza, Trump è la rabbia

"E' stato un candidato molto più valido di Hillary Clinton, lei però è un essere umano molto migliore"