Martedì 13 Giugno 2017 - 18:15

Scontro tra due treni nel Salento: 10 persone ferite

A causare lo schianto è stato molto probabilmente un errore umano

Salento, scontro tra due treni vicino a Galugnano: dieci persone rimaste ferite

Dieci persone sono rimaste ferite, in modo non grave, nello scontro tra due treni nei pressi di Galugnano, piccolo centro del Salento a circa 12 km da Lecce. Secondo quanto riportato dai medici del 118 presenti sul posto, le persone coinvolte nello schianto avrebbero riportato contusioni ed escoriazioni, ma nessuno si trova in codice rosso. Per arrivare sul luogo dello scontro i soccorritori hanno dovuto percorrere un tratto di circa 20 minuti a piedi dalla stazione di Galugnano, portando le attrezzature attraverso i campi.

Lo scontro è dovuto con tutta probabilità a un errore umano. A comunicarlo il responsabile delle relazioni con i media di Fs, Stefano Biserni, ai microfoni di SkyTg24: "Secondo le prime informazioni dei nostri tecnici, c'era un treno fermo all'ingresso della stazione di Galugnano, mentre un secondo convoglio è partito in direzione Lecce senza rispettare il segnale rosso di stop".

La dinamica esatta che ha portato il macchinista a non rispettare il semaforo "sarà approfondita nelle prossime ore", spiega il portavoce di Fs. La linea su cui è avvenuto l'incidente, precisa Biserni, "è in gestione alle Ferrovie dello Stato da inizio anno ed è una delle linee su cui i sistemi tecnologici di sicurezza devono essere implementati". I lavori, spiega ancora il portavoce Fs, "sono programmati e devono essere svolti per adempiere alle direttive dell'Agenzia Nazionale della Sicurezza Ferroviaria".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, pietra d'inciampo danneggiata da vandali

Shoah, sfregiata pietra d'inciampo a Milano. Sala: "Non ci piegheremo"

Deturpata con un oggetto metallico la targa dedicata a Angelo Fiocchi

Udienza per Fabrizio Corona su sequestro soldi e casa

Corona, pm ai giudici: "Ridategli 1,8 milioni, ma non la casa"

L'avvocato dell'ex re dei paparazzi: "Si è comportato da sciamannato ma non è un delinquente"

Pericolo valanghe in Alta Val Venosta: evacuato un hotel

Situazione critica nella provincia di Bolzano, allerta di grado 5