Mercoledì 31 Maggio 2017 - 07:45

Russiagate, Flynn consegnerà alcuni documenti al Senato

Coinvolto nello scandalo anche un ex addetto della Casa Bianca

Russiagate, Flynn consegnerà documenti a Commissione del Senato

L'ex consigliere per la sicurezza nazionale statunitense Michael Flynn ha accettato di consegnare alla Commissione di intelligence del Senato Usa alcuni documenti sulle relazioni con la Russia. A riferirlo è stato il Wall Street Journal.  Flynn, generale in pensione che aveva assunto il ruolo di consigliere per la sicurezza nazionale nel governo di Donald Trump dal momento del suo insediamento alla Casa Bianca il 20 gennaio, si è dimesso il 13 febbraio nel mezzo dello scandalo che lo aveva visto nascondere i suoi contatti con i rappresentanti del Cremlino.

Inizialmente, Flynn aveva rifiutato di collaborare con la Commissione Intelligence del Senato che sta indagando sui presunti legami tra la Russia e la squadra della campagna elettorale di Trump: lo aveva fatto invocando il diritto costituzionale previsto dal Quinto emendamento contro la cosiddetta auto-incriminazione. Ma secondo il WSJ una fonte non identificata ha detto che la prossima settimana Flynn inizierà a consegnare i documenti al Senato insieme ad altre informazioni personali. Sempre il WSJ sottolinea che la Commissione intelligence aveva chiesto quei documenti perché non sono stati protetti dal Quinto Emendamento della Costituzione Usa.  La disponibilità dell'ex consigliere a fornire tale documentazione sarebbe stata comunicata al Senato in una lettera inviata dalla difesa legale del generale in pensione.

EX ADDETTO STAMPA COINVOLTO. Intanto continua a crescere il caso Russiagate: un'altra persona vicina a Trump, Boris Epshteyn, ha ammesso di aver ricevuto una richiesta di informazioni a riguardo.  Epshteyn, che ha lavorato per un breve periodo come addetto stampa nell'ufficio comunicazione della Casa Bianca, ha confermato alla ABC di aver ricevuto la richiesta: per fornire informazioni e testimoniare davanti  alla commissione Intelligence. In un breve comunicato dei suoi legali, sempre a ABC news: "Il signor Epshteyn ha ricevuto una richiesta preliminare di informazioni, non ha ricevuto una citazione [...] attendiamo di capire che informazioni cerchino e se il signor Epshteyn sia in grado di fornirle".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuove accuse per Polanski, donna denuncia: "Abusò di me a 16 anni"

Terza donna accusa Polanski: "Abusò di me a 16 anni"

I fatti risalirebbero a 40 anni fa e sono prescritti

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Aveva denunciato che le forze di sicurezza gli avevano rotto il violino, il che aveva scatenato un'ondata di solidarietà

Trump: esame su pratiche commercio Cina

Trump, dietrofront su razzisti Virginia: ira dei Repubblicani

Il presidente ha attribuito a entrambe le parti la responsabilità per le violenze avvenute a Charlottesville, scatenando la bufera tra i suoi

Papa Francesco all'udienza del mercoledi in Vaticano

Papa Francesco chiede perdono per la mostruosità pedofilia

La dichiarazione nella prefazione del libro di Daniel Pittet, lui stesso vittima di un frate cappuccino, anticipato oggi sulla Bild in esclusiva