Venerdì 01 Dicembre 2017 - 16:15

Russiagate, Flynn si dichiara colpevole di aver mentito all'Fbi

Il procuratore speciale Mueller accusa l'ex consigliere alla Sicurezza nazionale che, ora, sarebbe pronto a testimoniare contro Trump

FILE PHOTO: White House National Security Advisor Michael Flynn speaks at the White House in Washington

L'ex consigliere alla sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, Michael Flynn, si è dichiarato colpevole di aver rilasciato false dichiarazioni all'Fbi, in relazione ai suoi contatti con l'ambasciatore della Russia negli Stati Uniti. E sarebbe anche pronto a testimoniare contro il presidente degli Stati Uniti.

Flynn dovrebbe raccontare come Trump lo istruì perché prendesse contatti con i russi, quando era candidato alla Casa Bianca. Lo ha riferito Abc News, citando una fonte vicina a Flynn.

Flynn è comparso in tribunale alle 16.30 italiane dove il procuratore speciale sul Russiagate, Michael Mueller lo ha accusato di aver mentito all'Fbi. In un dossier di due pagine, a cui Efe ha avuto accesso, il procuratore speciale ha accusato Flynn di aver raccontato bugie su alcuni colloqui avuti con membri del governo russo.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump