Lunedì 16 Aprile 2018 - 16:45

Russia, reporter cade dal balcone e muore. Indagava sui mercenari in Siria

Osce: "Siamo preoccupati, fare chiarezza". Ma per gli investigatori non si tratta di un caso sospetto

RUSSIA-SYRIA-CONFLICT-STRIKES

Il giornalista russo Maksim Borodin è morto in ospedale dopo essere precipitato, la scorsa settimana, dal balcone del quinto piano del suo appartamento a Ekaterinburg. Borodin lavorava per il sito russo Noviy Den e si era occupato delle morti dei membri del cosiddetto 'Wagner Group', l'esercito privato che Mosca usa in Siria. "Non ci sono motivi per farne un caso", ha dichiarato all'agenzia russa Tass il comitato investigativo locale, aggiungendo: "Si stanno vagliando diverse possibilità, compresa quella che si sia trattato di un incidente, ma non ci sono segni che sia stato commesso un crimine".

Harlem Desir, il rappresentante per la libertà dei media dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, ha commentato dicendo che la morte di Borodin desta "serie preoccupazioni. Chiedo alle autorità un'investigazione completa in tempi rapidi". In Russia dal 1992 sono stati assassinati 58 reporter, secondo il Comitato per la protezione dei giornalisti.
 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, nave con 40 profughi a bordo bloccata al largo Tunisia | Video

Né la Tunisia, né l'Italia, né Malta accettano di aprire i loro porti ai profughi

Barack Obama alle Nelson Mandela Annual Lecture 2018

Al 'Mandela speech' Obama attacca Trump: "No a politica della paura"

L'ex presidente Usa, in Sudafrica in occasione dei 100 anni dalla nascita del leader antiapartheid, si è scagliato poi contro la politica degli "uomini forti"

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina