Mercoledì 27 Dicembre 2017 - 15:00

Russia, Navalny: "28 gennaio in piazza per boicottare elezioni"

L'oppositore di Putin è stato dichiarato incandidabile dalla Commissione elettorale

Russian opposition leader Alexei Navalny submits his documents to be registered as a presidential candidate at the Central Election Commission in Moscow

Il leader russo di opposizione Alexei Navalny ha indetto una manifestazione nazionale per il 28 gennaio per sostenere la sua iniziativa di boicottare le elezioni presidenziali del 18 marzo.

La candidatura di Navalny alla presidenza è stata bocciata. La Commissione centrale elettorale ha spiegato che la condanna a carico di Navalny con pena sospesa, che il politico d'opposizione definisce politicamente motivata, implica che lui non possa partecipare alle presidenziali.

Navalny, 41 anni, è stato incarcerato tre volte quest'anno e accusato formalmente di violazione della legge per avere ripetutamente organizzato incontri pubblici e comizi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco a Puerto Maldonado per abbracciare gli indigeni

Il Papa contro la cultura machista: "Donne schiave di violenza senza fine"

Nell'incontro con gli indigeni del Perù Bergoglio denuncia una situazione non più tollerabile

Papa Francesco incontra i Popoli Amazzonia nel Coliseo in Perù

Papa dagli Indios in Perù: "Lotto con voi per salvare l'Amazzonia"

Francesco continua il suo viaggio in Sudamerica e incontra i nativi

Trump interviene via video alla marcia anti-aborto a Washington: è la prima volta

Si tratta della prima apparizione pubblica di un presidente alla manifestazione: Reagan e George W. Bush si erano collegati con il corteo ma solo per telefono

Isis, ucciso in Siria il rapper jihadista tedesco Deso Dogg

Nel 2014 la traduttrice dell'Fbi incaricata di controllarlo lo aveva raggiunto nel Paese per sposarlo