Lunedì 12 Giugno 2017 - 13:30

Russia, il dissidente Navalny nuovamente arrestato a Mosca

Oltre 250 le persone fermate nelle marce di protesta non autorizzate indette dal leader dell'opposizione russa

Russia, il dissidente Navalny nuovamente arrestato a Mosca

Il leader dell'opposizione russa Alexey Navalny è stato arrestato dalla polizia all'ingresso della sua casa a Mosca. Lo ha reso noto la moglie del blogger, Julia Bulk, usando l'account Twitter del marito. In un video di questa notte, Navalny ha esortato i suoi sostenitori a recarsi nella centralissima piazza Pushkin per poi arrivare fino in via Tverskaya, importante arteria commerciale che porta direttamente a piazza Rossa e al Cremlino.

Inizialmente il corteo doveva partire da corso Sakharov ma poi il blogger e dissidente ha denunciato di essere stato "ostacolato" nella creazione dell'evento. Il cambio è stato considerato una provocazione da parte delle autorità russe date che oggi in centro a Mosca si terranno anche le celebrazioni per il 'il giorno della Russia'.

Allo stesso tempo, il portavoce dell'oppositore ha fatto sapere che è stata tolta l'elettricità nell'ufficio di Navalny.

Nel frattempo oltre 250 persone sono state fermate nelle marce di protesta non autorizzate indette dal leader dell'opposizione russa contro la corruzione. Secondo i media locali, a San Pietroburgo, nel Campo di Marte, sono state arrestate almeno 150 persone. A Mosca, secondo il sito Ovd Info, al momento sono state fermate 97 persone nel corteo organizzato dalla centralissima via Tverskaya fino al Cremlino.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco