Mercoledì 20 Gennaio 2016 - 14:15

Russia, Banca centrale: Cambio rublo vicino a livelli giustificati

La governatrice Nabiullina è intervenuta anche sul nuovo minimo storico del rublo contro il dollaro

Russia, Banca centrale: Cambio rublo vicino a livelli giustificati

Il tasso del rublo russo è attualmente visino "a livelli fondamentalmente giustificati". Lo ha detto la governatrice della Banca di Russia, Elvira Nabiullina, all'agenzia di stampa russa Tass. Nabiullina ha parlato poco dopo il nuovo minimo storico del rublo contro il dollaro.

INDEBOLIMENTO DELLA MONETA. La Banca centrale russa ha spiegato che l'indebolimento del rublo ha un "carattere oggettivo" legato alla discesa dei prezzi del petrolio e l'aggiustamento del tasso di cambio si sta svolgendo "senza intoppi". Secondo l'isituto centrale, interpellato da Reuters, gli indicatori sulla stabilità finanziaria del Paese sono normali in questo momento. Il rublo ha colpito oggi un nuovo minimo storico a 80,92 contro il dollaro.

RUBLO SOTTO PRESSIONE. Rublo ancora sotto pressione in scia al crollo delle quotazioni del petrolio e alle difficoltà economiche di Mosca. La moneta russa da inizio ha perso circa 9,5 punti percentuali nei confronti del dollaro statunitense. Questa mattina il cambio dollaro/rublo ha oltrepassato la soglia psicologica di 80 e ora si attesta a 79,80, sui massimi storici. Alla Borsa di Mosca l'indice Rts lascia sul parterre il 3% a 640,5 punti, mentre l'indice Micex arretra dell'1,50% a 1.145 punti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Perugia, bomba rudimentale in una busta davanti filiale Banca Etruria

Banca Etruria, tribunale annulla sanzioni: "Consob sapeva da fine 2013"

La Corte ha cancellato parte delle sanzioni, pari a 2,8 milioni di euro, inflitte lo scorso anno

Sciopero Ryanair 25 luglio 2018

Ryanair, verso un venerdì di scioperi dei piloti in Europa

Tagliati circa 400 dei 2.400 voli europei previsti, per un totale di circa 55 mila passeggeri coinvolti

Presentazione dei risultati raggiunti da Agenzia delle entrate nel 2017.

Fisco, riscossione in vacanza: ad agosto stop a un milione di atti

Al primo posto per numero di atti rimandati a settembre c'è la Lombardia