Lunedì 23 Ottobre 2017 - 13:15

Russia, conduttrice accoltellata in radio: fermato l'aggressore

Tatyana Felgengauer colpita al collo, non è in pericolo di vita. Non è chiaro il movente dell'assalitore

Mosca, accoltellata una giornalista durante irruzione nella redazione di Ekho Moskvy

Una persona è riuscita a intrufolarsi negli uffici della radio russa Ekho Moskvy, cioè Eco di Mosca, e ha accoltellato al collo la conduttrice, Tatyana Felgengauer, che è ora in ospedale ma non in pericolo di vita. Lo riferisce l'emittente, aggiungendo che l'aggressore è stato fermato.

Al momento non è chiaro il movente dell'assalitore, che è stato consegnato alla polizia dopo essere stato bloccato dallo staff di sicurezza della radio.

Ekho Moskvy è di proprietà di una holding di media controllata dal gigante del gas statale Gazprom. Dà tuttavia spazio anche a giornalisti e commentatori che sono apertamente critici nei confronti del Cremlino e dei suoi alleati. Una delle voci più note dell'emittente, Yulia Latynina, ha annunciato quest'anno di essere stata costretta a fuggire dalla Russia a seguito di una serie di attacchi, compreso uno in cui è stato dato fuoco alla sua auto. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sochi, conferenza riunita Putin-Merkel

Putin da Merkel: cena in castello Meseberg, in menu Nord Stream 2

Quello del gasdotto è fra i temi caldi sul tavolo, soprattutto dal momento che Russia e Germania sono sotto pressione in merito da parte degli Stati Uniti di Donald Trump

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani