Giovedì 25 Maggio 2017 - 19:45

Rudeejay presenta nuovo progetto: in console con una girlband

'Under the same sky' è prodotto dalla Universal

Rudeejay

"Ogni volta che un dj sostiene di suonare, un musicista muore". E' una frase ormai celebre, ma che non penseresti mai di sentir dire proprio da un deejay. Invece Rudeejay, nome d'arte di Rodolfo Seràgnoli, ne è più che convinto: "Un dj non suona, mette dischi. E' una cosa che ho sempre pensato. Mi sono confrontato più volte con dei veri musicisti e non si può fare un paragone. Questo, però non significa che tutti possano fare questo mestiere. Dj si nasce, non si diventa. E' un lavoro del tutto basato sull'intuito". Proprio su questa scia, il produttore ha messo in piedi un nuovo progetto. Si chiama 'Under the same sky' e lo vede al fianco di una vera e propria band: "L'ho sentita come una necessità. Volevo fare una canzone vera e propria e non solo una traccia. Il desiderio era dimostrare che anche un dj può farlo. Così ho cercato di inserire gli strumenti, mettendo in campo una band". 

Non è l'unica particolarità: il gruppo, composto da voce, batteria, basso, tastiere e piano, è tutto al femminile. "Era anche un modo - sottolinea - per far capire al mainstream che non ci sono solo girlband, ma anche musiciste. Loro cinque non avevano mai suonato insieme ma si è subito creata una grande sinergia". L'idea, nata un anno fa, si inserisce in un periodo particolare: "Sono successe delle cose magiche. Sono diventato 30enne: smetti di essere un ragazzo e cominci ad essere un uomo. Quando fai musica non la studi a tavolino, ma vieni influenzato dalla tua quotidianità. Così ho cercato di trasportare quella maturità in musica: basta un ascolto e un paragone con i lavori precedenti per capirlo". 

Tanto che il nuovo lavoro è passato sotto un'etichetta major, la Universal: "Per un dj, soprattutto italiano, è un privilegio rarissimo. E' un caso più unico che raro. E' una bella esperienza perché mi danno una grande possibilità di libertà e scelta sul mio lavoro". Rudeejay sarà impegnato in 50 date estive in giro per l'Italia, con puntate anche all'estero. Oltre ai djset, è in calendario un evento particolare il 9 settembre a Bologna, dove con lui ci sarà la band dal vivo e anche "qualcosa di più grande", che per ora tiene segreto. "Le cose che mi sono capitate - conclude - hanno superato i miei sogni. Cosa spero per il futuro? Che sia il giusto erede di quello che mi sta accadendo nel presente".

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Modena, consegna cittadinanza onoraria a Vasco Rossi

Vasco Rossi cittadino onorario di Modena: riceve chiavi della città

Il rocker: "Sono commosso e contento di ricevere questo riconoscimento"

Esce 'Low & Loud' nuovo album del compositore Arturo Stàlteri

Il pianista e compositore rende omaggio a Bach con 12 tracce inedita

Edwin Hawkins

È morto Edwin Hawkins, cantante di 'Oh Happy Day'

È considerato uno dei padri fondatori della musica gospel moderna. Aveva 74 anni