Sabato 05 Agosto 2017 - 12:30

Ruanda, Kagame rieletto presidente per terzo mandato con 98%

Ma è anche sempre più criticato per i diffusi abusi dei diritti umani

Il Rwanda alle urne per eleggere il presidente

Il presidente uscente del Ruanda, Paul Kagame, è stato rieletto con il 98,66% dei voti nelle elezioni di venerdì, mentre il conteggio delle schede è all'80% e il dato definitivo è atteso alle 16 italiane. Ottiene così il terzo mandato, estendendo i suoi 17 anni al potere nel Paese africano. A fornire i dati è stato il segretario esecutivo della Commissione elettorale, Charles Munyaneza. Kagame ha avuto il plauso della comunità internazionale per la ripresa e la pacificazione seguite al genocidio del 1994, in cui morirono oltre 800mila persone di etnia tutsi e hutu moderati. 

Ma è anche sempre più criticato per i diffusi abusi dei diritti umani, per il bavaglio imposto ai media e la soppressione dell'opposizione politica. Secondo la commissione elettorale, l'affluenza arriverà al 90% nel Paese di 12 milioni di persone. A sfidare Kagame sono stati il candidato dell'opposizione Frank Habineza e l'indipendente Phillippe Mpayimana. "Saranno altri sette anni in cui prendersi cura di questioni che riguardano i ruandesi e garantire che diventiamo davvero ruandesi con sviluppo economico", ha dichiarato il vincitore in un discorso trasmesso in diretta tv.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Princess of Asturias Awards 2017 in Oviedo

Catalogna, re Felipe: "È e sarà parte Spagna, secessione inaccettabile"

Un nuovo messaggio del monarca alla vigilia dell'applicazione dell'articolo 155 da parte del governo Rajoy

Afghanistan, ancora un attacco suicida nei pressi di una moschea sciita

Afghanistan, attacchi kamikaze in due moschee: 50 morti

Le diverse esplosioni sono avvenute mentre i fedeli si raccoglievano per la preghiera

Obama in supporto del candidato democratico Northon in Virginia

Usa, il ritorno di Obama in politica. E Bush gli fa eco (contro Trump)

Un passo molto atteso dai sostenitori dell'ex presidente

Corea del Nord, Kim Jong Un presenzia al lancio di un missile Hwasong-12

Nord Corea insiste sul nucleare: "È questione di vita o di morte"

Il direttore generale del dipartimento Nord America del ministero degli Esteri: "Risponderemo al fuoco con il fuoco"