Sabato 28 Gennaio 2017 - 10:00

Rossi: Renzi pokerista disperato, se sarò segretario Pd lui mai premier

Affondo del governatore toscano: "Mi candido per tirare una riga sul renzismo"

Rossi: Renzi pokerista disperato, con me segretario Pd lui mai premier

"Renzi si comporta come un pokerista disperato, che raddoppia la posta dopo ogni partita persa. Dopo le amministrative, dopo il 4 dicembre, dopo la sentenza sull'Italicum. Sempre una rivincita. Ricominciare a correre verso le urne è una scelta drammatica. Per il Pd e per il Paese". Lo dice il presidente della Regione Toscana e candidato alla segreteria del Pd, Enrico Rossi, in una intervista a La Stampa. Quanto al Governo Gentiloni, "pare che serpeggi il desiderio di ammazzarlo in culla. Renzi - dice Rossi - potrebbe passare alla storia come il segretario che ha fatto cadere due premier del suo partito". Alla segreteria del Pd, "io mi candido contro Renzi - chiarisce -. Per tirare una riga sul renzismo. Con me segretario, lui non sarà mai più premier".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie