Sabato 04 Febbraio 2017 - 21:00

Romania, vince la piazza: governo ritira decreto corruzione

Da martedì, hanno manifestato in media 250mila persone per notte

Protesters hold effigies with the faces of leader of Romania's leftist Social Democrat Party (PSD) Dragnea and other members of the party dressed as prisoners, during a demonstration in Bucharest

Il governo della Romania ha ritirato il decreto per depenalizzare alcuni reati di corruzione. Lo ha annunciato Calin Tariceanu, del partito Alleanza liberaldemocratica (Alde) in coalizione con il Partito socialdemocratico al potere, parlando con l'emittente privata RomaniaTV.

Il premier della Romania, Sorin Grindeanu, ha sucessivamente confermato il ritiro del decreto per depenalizzare alcuni reati di corruzione, contro il quale nei giorni scorsi si sono svolte le proteste più grandi nel Paese dalla caduta del comunismo nel 1989. "Domani terremo una sessione di governo straordinaria per revocare il decreto", ha dichiarato Grindeanu ai media. Poco fa aveva dato l'annuncio della revoca Calin Tariceanu, del partito Alleanza liberaldemocratica (Alde) di coalizione con il Partito socialdemocratico al potere.

 "I contenuti non sono stati trasmessi in modo corretto, ciò ha creato confusione, quindi il ministero e il ministro della Giustizia si assumono la responsabilità delle conseguenze", ha aggiunto il premier, affermando che il governo non vuole la società sia divisa e annunciando che negozierà con l'opposizione un nuovo progetto di legge che ottenga il maggior appoggio possibile. Oggi 140mila persone sono nuovamente scese in strada per manifestare, per il quinto giorno consecutivo, davanti alla sede dell'esecutivo. Da martedì, hanno manifestato in media 250mila persone per notte.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

THEMENBILD, Konzentrationslager Auschwitz I

Polonia, rubano mattoni Auschwitz: incriminati 2 turisti ungheresi

Sono stati accusati formalmente di furto di un bene culturale

Theresa May riceve il presidente Donald Trump

Brexit, May rivela: "Trump mi ha detto di fare causa all'Ue"

Il suggerimento 'brutale' del presidente Usa

TOPSHOT-SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, anche la Germania ne accoglierà 50. Ma Praga attacca: "Richiesta di Roma è via per l'inferno"

Conte: "Solidarietà Ue sta diventando realtà". Spagna all'attacco: "Con linea dura dell'Italia si rischia disintegrazione Unione"

Uomo ucciso dalla polizia a Chicago: proteste e agenti feriti

Arrestati quattro manifestanti. 'Assassini' e 'nessuna giustizia, nessuna pace' gli slogan urlati dalla folla