Giovedì 28 Gennaio 2016 - 22:00

Roma, uomo ucciso in casa alla Garbatella: un sospettato

La persona fermata è un uomo che la vittima, massacrata di botte, conosceva

Roma, omicidio in Via Caffaro a Garbatella

Un uomo è tuttora trattenuto in caserma dopo diverse ore di interrogatorio e gli inquirenti lo considerano fortemente indiziato dell'omicidio di David Maurizio, il sessantenne ucciso nel proprio appartamento nel quartiere romano della Garbatella. La persona fermata è un uomo che la vittima conosceva.

CORPO SENZA VITA. Il corpo senza vita di un uomo di 60 anni era stato trovato nel quartiere romano della Garbatella, in via Caffaro 24, nell'appartamento dove la vittima viveva. Il corpo dell'uomo era riverso in una pozza di sangue, chiuso nell'appartamento nel quale viveva al civico 24 di via Caffaro: qualcuno lo ha massacrato di botte, forse con un oggetto contundente, fino ad ucciderlo. La vittima non presenta ferite da arma da taglio e non è stata colpita da arma da fuoco. Gli inquirenti non hanno dubbi sul fatto che si tratti di un omicidio ma si indaga per capire chi abbia ucciso e perché.

Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di via in Selci e quelli della Compagnia Eur che dal primo pomeriggio hanno sentito gli abitanti dello stabile e tutte le persone più vicine alla vittima. L'uomo era separato e non aveva un lavoro ma si manteneva con una piccola pensione di invalidità. Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di via in Selci e quelli della Compagnia Eur.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A hashtag is displayed inside Amazon's Black Friday pop-up space in London

Amazon, black friday a rischio: sciopero 4mila dipendenti a Piacenza

I lavoratori chiedono un miglior trattamento economico. Braccia incrociate da venerdì mattina alla stessa ora di sabato

Funerale Totò Riina a Corleone

Facebook chiede scusa ai Riina: condoglianze rimosse per errore

Dopo la morte del boss sui social erano arrivati post che facevano riferimento al suo spessore criminale

I funerali di Noemi Durini, la sedicenne uccisa dal proprio ragazzo

Femminicidio, 'fenomeno allarmante'. Italiani tre quarti degli assassini

I dati presentati in Commissione dal ministro della Giustizia Orlando. E la maggior parte avvengono tra persone che avevano o hanno un legame affettivo

Camera dei Deputati. Voto finale sul DL Vaccini

Vaccini obbligatori, la Consulta respinge i ricorsi del Veneto: "Decreto legittimo"

Sul giudizio della Consulta pesa il calo della copertura: "Giusto, quindi, passare dalla persuasione all'obbligo"