Lunedì 16 Maggio 2016 - 14:00

Roma, uccide la cognata dopo un litigio: arrestato

Sul posto gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato gli arnesi utilizzati per l'omicidio

Roma, uccide la cognata dopo un litigio: arrestato

Omicidio nella notte nel quartiere Tuscolano di Roma. E' accaduto verso le 23 di ieri in via Sinopoli: le grida provenienti da un'abitazione sita al civico 43 hanno richiamato l'attenzione di alcuni vicini che hanno avvertito la polizia. In breve sul posto sono giunte le pattuglie del reparto volanti, che hanno individuato e arrestato il presunto responsabile, un cittadino moldavo 41enne che si aggirava in strada con uno zaino sulle spalle, forse pronto a fuggire.

Gli agenti hanno accertato che poco prima l'uomo, ubriaco, aveva avuto una lite con la cognata, sua connazionale, di 38 anni, al culmine della quale l'aveva colpita alla gola con un coltello e poi con un martello alla testa. Sul posto gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato gli arnesi utilizzati per l'omicidio. Le indagini in corso cercheranno di appurare i motivi che hanno determinato la lite, anche se a far degenerare la situazione sembrerebbe aver avuto un ruolo determinante lo stato di ebbrezza dell'uomo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Otto persone indagate per blitz Forza Nuova sotto la sede di Repubblica: una è minorenne

Sono state riconosciute con l'aiuto dei video delle telecamere di sorveglianza

Roma, esploso ordigno all'esterno della caserma dei Carabinieri Caccamo

Roma, gli anarchici rivendicano l'attentato alla caserma dei carabinieri di San Giovanni

La bomba è esplosa alle 5,30 in via Birmania. Nessun ferito. La Federazione Anarchica Informale: "Portata la guerra a casa di Minniti"

Spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica

Una dozzina i militanti con bandiere e fumogeni. Su Fb la rivendicazione. Solidarietà da Renzi a Beppe Grillo passando per Giorgia Meloni

Roma, donna trascinata dalla metro: Atac reintegra il macchinista

Il dipendente non sarà impiegato nel servizio passeggeri, ma nella manovra dei treni in deposito