Lunedì 16 Gennaio 2017 - 09:45

Roma, truccavano manutenzione bus: un arresto, 50 indagati

Arrestato il titolare di una società affidataria dell'appalto

Roma, truccavano manutenzione bus: un arresto, 50 indagati

Truccavano le manutenzioni degli autobus delle linee regionali Cotral facendo risultare di aver riparato pullman che invece continuavano a circolare senza i prescritti standard di sicurezza o, peggio, subivano continui guasti. I finanzieri del comando provinciale di Roma hanno arrestato stamattina il titolare di una società affidataria dell'appalto per la manutenzione e riparazione degli autobus di linea regionali del Lazio per truffa aggravata ai danni dello stato e frode in pubbliche forniture.

 Le indagini, durate oltre due anni, hanno fatto emergere le presunte truffe cui concorrevano più società appaltatrici che, con la complicità di alcuni dipendenti infedeli di Cotral che hanno certificato la corretta esecuzione delle manutenzioni degli autobus di linea, hanno incassato somme per prestazioni mai eseguite. Le attività investigative sono iniziate nel 2014 a seguito di una denuncia presentata dai vertici della stessa azienda regionale, allarmati dall'enorme mole di guasti degli autobus che ha causato numerosi disservizi ai cittadini. Si erano verificati anche episodi di incendi di vetture lungo le tratte regionali che, come è stato poi accertato, erano dovuti alla mancata manutenzione dei mezzi da parte della quasi totalità delle imprese affidatarie del servizio.

L'azienda, dopo un'ispezione interna, aveva rilevato e segnalato alcune criticità nei rapporti con le ditte appaltatrici delle attività di manutenzione dei mezzi. Le penetranti indagini, eseguite dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della Capitale attraverso intercettazioni telefoniche, perquisizioni e sequestri, "hanno fatto emergere - scrivono gli inquirenti - un collaudato sistema di frode ai danni di Cotral".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

Mafia, la cognata del boss: prima pentita del clan Casamonica

Debora C. ex moglie di Massimiliano Casamonica, decisiva nell'indagine che ha portato a 37 arresti. "Loro incutono timore e nessuno li denuncia"

Roma, inizio del processo ai carabinieri coinvolti nel caso Cucchi

Cucchi, madre in lacrime in aula: "Dal cadavere non l'ho riconosciuto"

Il toccante racconto di Rita Calore, mamma del geometra morto il 22 ottobre 2009 alcuni giorni dopo l'arresto per droga. Sono cinque i carabinieri coinvolti nel processo

Roma, è morta la 13enne risucchiata dal bocchettone di aspirazione della piscina

È successo in un hotel di Sperlonga mentre stava facendo il bagno. Portata al policlinico Gemelli, non ce l'ha fatta