Sabato 15 Ottobre 2016 - 17:00

Roma stende il Napoli con Dzeko e Salah: è lei l'antiJuventus

Doppietta del croato e firma di Salah sulla vittoria al San Paolo

Roma stende il Napoli con Dzeko e Salah: è lei l'antiJuve

Dal bussolotto dell'urna scudetto è uscito prepotentemente il nome della Roma come principale antagonista della Juventus. Lo vittoria del San Paolo, infatti, ha una doppia rilevanza: consente alla squadra di Luciano Spalletti di balzare al secondo posto in classifica e di superare proprio il Napoli, prostrato a livello psicologico dalla perdita di Milik e dalla consapevolezza di essere stata battuta in modo netto, inconfutabile. Non ci sono appigli, non ci sono scusanti: i giallorossi hanno giocato meglio, il 3-1 finale ha avuto una sua genesi e un suo sviluppo logico, quasi inevitabile. Dzeko è stato l'eroe del pomeriggio, autore di una doppietta pesantissima.

SPETTACOLO E' stata una bella partita, senza tatticismi esasperati, con la volontà di giocare sempre e comunque a pallone. Tenuto conto dell'importanza del match, un dettaglio non proprio trascurabile. Sarri ha mantenuto fede alle anticipazioni della vigilia, Spalletti ha provato l'effetto sorpresa con Florenzi avanzato sulla linea dei centrocampisti. Il ritmo altissimo alla faccia della temperatura non proprio autunnale è stata la garanzia di un ottimo spettacolo, senza mai passaggi a vuoto e senza pause. Nel primo tempo non c'è stata predominanza ma alternanza di situazioni pericolose: ha cominciato il Napoli dopo 5 minuti con una punizione a giro di Insigne, ha replicato Dzeko (6') con una conclusione fuori misura, ha proseguito Perotti con un destro carico di effetto uscito di pochissimo (21'), hanno pareggiato le occasioni i partenopei con tre tiri consecutivi in area ribattuti per tre volte da Manolas. Colpo su colpo, insomma, fino alla stupidaggine di Koulibaly (43'), che si è lasciato soffiare il pallone da Salah e ha innescato il gol di Dzeko.

DIFFICOLTA' Impossibile annoiarsi. La Roma è stata brava a centrocampo, con De Rossi e Paredes diligenti, Nainggolan nella veste di incursore, lo stesso Dzeko molto attento e Florenzi generoso nello sfondarsi i polmoni in un'azione di raccordo tra difesa e centrocampo. I giallorossi si sono affidati molto alle ripartenze, ma non solo. Senza Milik, il Napoli ha provato ad arrangiarsi, però nel mezzo è andato in difficoltà soprattutto per la prestazione modesta di Jorginho: gli inserimenti di Hamsik sono stati persistenti ma inefficaci, un po' come lo sbattersi di Callejon e la buona volontà di Gabbiadini.

SUSSULTO Nella ripresa la tensione è inevitabilmente salita, tanto che Mertens è stato ammonito per proteste mentre stava effettuando il riscaldamento. Protestava - sbagliando, in realtà - per un fallo fischiato a Koulibaly su Dzeko, palla inattiva da cui è maturato il raddoppio della Roma (9'), ancora con il bomber bosniaco, stavolta di testa, in anticipo su Hysaj. Manco il tempo di considerare la partita finita e il sussulto di Koulibaly (13') l'ha riaperta e trasformata in una corrida. Mertens ed El Kaddouri (per Gabbiadini e Callejon) sono state le mosse del Napoli per riaggiustare il risultato, mentre Juan Jesus e Nainggolan si sono dovuti arrendere a un infortunio muscolare e lasciare spazio a Emerson ed El Shaarawy. Il gol di Salah, in contropiede, a cinque minuti dalla fine ha scritto l'epitaffio della sfida e aperto la crisi partenopea. Abbastanza prevedibile: Milik e più ancora Higuain non si sostituiscono così, con un battito di ciglia e un voto di speranza.

Scritto da 
  • Vittorio Oreggia
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A, dopo prova tv 2 giornate a Strootman e una a Cataldi

Serie A, dopo prova tv 2 giornate a Strootman e una a Cataldi

La decisione del giudice sportivo dopo il derby

Lazio - Roma

Derby alla Roma, Strootman e Nainggolan stendono la Lazio

Una vittoria importante dei ragazzi di Spalletti che tengono il passo di Juventus e Milan

Serie A, pazza Roma: 3-2 al Pescara con doppio Dzeko

Serie A, pazza Roma: 3-2 al Pescara con doppio Dzeko

Giallorossi a -4 dalla Juve capolista

Serie A, la Roma affronta il Pescara

Serie A, la Roma affronta il Pescara: 3-2

Spalletti lancia dal 1' Gerson a centrocampo