Martedì 02 Agosto 2016 - 12:45

Roma, sradicava bancomat con carroattrezzi: sgominata banda

Il gruppo colpiva in tutta Italia, otto le persone arrestate

Roma, sradicavano bancomat con carroattrezzi: sgominata banda

I carabinieri del comando provinciale di Roma hanno concluso un'operazione che ha portato all'arresto di otto persone e alla denuncia a piede libero di altre tre, tutte ritenute parte di una banda che da mesi rubava e saccheggiava bancomat nella capitale, e in altre città, grazie all'uso di carroattrezzi. Sono tutti di etnia rom e dovranno rispondere di associazione a  delinquere, finalizzata alla commissione di furti.

L'intervento è stato effettuato in esecuzione di un'ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il tribunale di Roma su richiesta della procura dopo un'indagine denominata 'Ginepro' condotta dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Roma e della sezione polizia giudiziaria dei carabinieri della procura della repubblica di Roma. Nel corso dell'operazione sono state perquisite le abitazioni di tutti gli indagati.

L'indagine è stata avviata nel mese di gennaio 2016, a seguito di un incremento vertiginoso dei furti di bancomat e casse continue in tutta Italia, a cominciare da Lazio e Toscana, le regioni più colpite: i dati forniti dalla Banca d'Italia parlano di 895 furti consumati o tentati dal 01 gennaio 2015, per un danno quantificabile di circa 21 milioni di euro.

Il modus operandi era sempre lo stesso: i ladri prendevano i dispositivi bancomat dopo averli sradicati, e li caricavano su furgoni o carroattrezzi rubati, provocando anche gravi danni strutturali agli istituti bancari presi di mira.

Secondo gli inquirenti la banda agiva a Roma e in trasferta, e poteva contare sull'appoggio di parenti o amici residenti nei vari campi nomadi presenti sul territorio nazionale, che garantivano supporto logistico al gruppo.

I soggetti, pericolosi e violenti secondo chi indaga, compivano accurati sopralluoghi in prossimità degli obiettivi, che venivano selezionati in relazione alla loro ubicazione e alla presenza di vie di fuga. La fase due del colpo consisteva nel rubare un carroattrezzi, da usare, di notte, per il furto del bancomat; il mezzo veniva poi abbandonato in aree rurali alla periferia della città.

In alcuni casi, i danni causati dal carroattrezzi hanno compromesso seriamente la stabilità degli immobili in cui le postazione atm erano poste costringendo i vigili del fuoco ad evacuare le famiglie che vivevano negli appartamenti dei palazzi. Secondo i carabinieri il gruppo era attivo in molte aree d'Italia dove ora si concentrato ulteriori approfondimenti per arrestare le batterie collegate alla banda.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Blitz allevatori all'Antitrust per la 'Guerra del latte'

Antitrust, al via al 13mo convegno: tra gli sponsor anche Intesa San Paolo

I lavori saranno aperti il prossimo 24 maggio dal Johannes Laitenberger, direttore generale della concorrenza della Commissione europea e dal presidenye Agcom Giovanni Pitruzzella

Bari, turista americana trovata morta in un b&b con lividi sul collo

Fermo, lite culmina in tragedia: pensionato uccide la moglie con un fucile

Le ha sparato tre colpi al petto, durante un litigio in camera da letto

Francavilla, uomo lancia figlia della convivente dal viadotto della A14 e si suicida

La tragedia del cavalcavia. "Filippone non aveva problemi psichici"

Chieti: tre le vittime della follia dell'uomo: la moglie, la figlia e lui stesso. Molti aspetti ancora da chiarire

Presentazione del progetto " Stradeinfesta "

Roma si mobilita per la Casa delle donne. Raggi: "Non la chiuderemo"

A rischio la storica sede di associazioni dei movimenti femministi in via della Lungara. La consigliera M5S Guerini intenderebbe trasformarla in un centro di coordinamento gestito da Roma Capitale