Mercoledì 19 Ottobre 2016 - 13:45

Roma, Raggi: Stiamo sradicando corruzione e criminalità

"Minacce subite fanno capire che abbiamo messo dito nella piaga"

Roma, Raggi: Stiamo sradicando corruzione e criminalità

"Abbiamo iniziato a sradicare" la criminalità e la corruzione a Roma. Queste le parole della sindaca di Roma, Virginia Raggi, nel corso dell'audizione alla commissione parlamentare antimafia su Mafia Capitale. "Tutti i cittadini devono comunque tenere la guardia molto alta, combattere tutti i giorni - ha spiegato la prima cittadina -. Mafia Capitale non è solo il processo giudiziario, è un modo di intendere la cosa pubblica". Per l'amministrazione a 5 stelle, ha proseguito Raggi, "la parola chiave è discontinuità".

Contro l'amministrazione capitolina a 5 stelle ci sono stati "atti intimidatori", che "ci fanno capire che abbiamo messo il dito nella piaga" e "forse stiamo andando nella direzione giusta", ha proseguito Raggi. "La macchina amministrativa ha bisogno di rafforzare i propri anticorpi", essa "deve ancora essere completamente bonificata" e "si deve lavorare tutti assieme per un obiettivo più alto, cosa che per anni è stata dimenticata", ha detto la sindaca.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Al via Biennale Democrazia, a Torino da Boeri a Letta e Saviano

Al via Biennale Democrazia, a Torino da Boeri a Letta e Saviano

È tutto racchiuso nel titolo 'Uscite di emergenza' il senso della quinta edizione della kermesse

Viminale: Le Amministrative si svolgeranno l'11 giugno

Viminale: Le Amministrative si svolgeranno l'11 giugno

Il ministro dell'Interno Minniti ha fissato la data per lo svolgimento delle consultazioni

Def, Bersani: Sostegno a Gentiloni ma non a tutti i costi

Def, Bersani: Mdp sostiene Gentiloni, ma non a tutti i costi

"Premier realizzi che c'è forza non al governo ma nella maggioranza"

Rossi: Il Pd ripropone il Mattarellum per allungare brodo

Rossi: Il Pd ripropone il Mattarellum per allungare brodo

"Gli italiani non vogliono un parlamento di vassalli inginocchiati"