Domenica 09 Luglio 2017 - 12:15

Raggi accelera su chiusura campi Rom e istituisce ufficio ad hoc

"Eliminiamo le sacche di illegalità e lo sperpero di fondi pubblici su cui Mafia Capitale ha avuto vita facile"

Roma, Raggi accelera sulla chiusura dei campi Rom e istituisce un ufficio ad hoc

La sindaca della capitale Virginia Raggi accelera sullo smantellamento dei campi Rom. "Ho firmato un'ordinanza per l'istituzione di un ufficio di scopo per favorire un efficace coordinamento strategico per l'attuazione delle misure previste nel 'Piano di indirizzo di Roma Capitale per l'inclusione delle popolazioni Rom, Sinti e Caminanti'. Effettuerà un monitoraggio valutativo delle azioni realizzate e garantirà il raccordo operativo tra i vari uffici competenti, centrali e municipali", ha annunciato la prima cittadina del M5S. "Prosegue, dunque, il nostro impegno per il superamento dei campi Rom. Un'operazione attesa da anni, che eliminerà sacche di illegalità e lo sperpero di fondi pubblici su cui Mafia Capitale ha avuto vita facile, oltre a permetterci di archiviare la logica dell'assistenzialismo. In una visione finalmente strategica, utilizzando fondi europei, in linea con la normativa comunitaria in materia di inclusione socio-economica. I primi interventi previsti sono il superamento dei campi La Barbuta, La Monachina e Camping River".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici prenderanno una quota di persone. Il "no" di Praga. Difficile gestire così i prossimi sbarchi

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto