Giovedì 01 Ottobre 2015 - 13:15

Roma, poppate in piazza di Spagna per Settimana mondiale allattamento

IMG

Roma, 1 ott. (LaPresse) - Anche Roma partecipa al flash mob nazionale per l'allattamento. Sabato 3 ottobre alle ore 10, in occasione della Settimana mondiale per l'allattamento materno (Sam), le mamme della capitale s'incontreranno sulla scalinata di piazza di Spagna aderendo all'iniziativa del Movimento allattamento materno italiano (Mami) per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di proteggerlo e sostenerlo. L'associazione culturale '1000 Mamme una tribù', con il patrocinio della Regione Lazio e in collaborazione con La Leche League e il Collegio delle ostetriche, scenderà in piazza e si unirà a tutte le altre mamme d'Italia che manifesteranno contemporaneamente per chiedere di proteggere e sostenere l'allattamento al seno.

Ogni mamma indosserà per l'occasione una maglietta bianca. "Il tema di quest'anno è l'allattamento e il lavoro - spiegano le promotrici dell'iniziativa in una nota -. L'appuntamento non è rivolto solo alle mamme ma è aperto a tutti, alle donne, agli uomini, ai giovani, ai bambini e agli anziani. Non è necessario allattare, bisogna solo sostenere l'allattamento al seno".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Salute, Ospedale Molinette: scoperto segreto del sonno e come dormire meglio

Ecco come riposare di più regolando ed abbassando la temperatura del corpo mediante un composto innovativo incorporato nel materasso

Milano, il figlio di Simona Ventura, Niccolò Bettarini, accoltellato fuori alla discoteca Old Fashion

'Ndrangheta: arrestato il capo cosca Abbruzzese, considerato ricercato pericoloso

L'operazione della polizia all'alba. Al momento della cattura aveva 2 pistole, munizioni e un documento falso. Salvini: "Cacceremo i mafiosi"

Genova, la camera ardente per le vittime del ponte crollato

Ponte Genova, alla Fiera i funerali di Stato di 18 vittime. Applausi per i vigili del fuoco

Le esequie in programma alle 11.30 celebrate dal cardinale Angelo Bagnasco. Presente Mattarella. Alcune famiglie hanno deciso di non partecipare alla cerimonia solenne