Giovedì 21 Aprile 2016 - 14:15

Roma, picchia la compagna e il figlio di un anno: arrestato

I militari sono intervenuti dopo la telefonata arrivata da una donna che era stata aggredita

Roma, picchia la compagna e il figlio di un anno: arrestato

I carabinieri della Stazione di Mentana (Roma) hanno arrestato un cittadino romeno 33enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. I militari sono intervenuti dopo la telefonata arrivata da una donna che era stata aggredita, insieme al proprio bambino di un anno, dal proprio convivente con calci e pugni. Giunti sul posto, i militari hanno sorpreso l'uomo mentre continuava a inveire contro la donna, la quale ha poi denunciato, oltre a precedenti violenze, che il proprio convivente, a seguito di una lite, l'aveva colpita ripetutamente al volto, strattonando anche il bimbo.

La donna e il bambino, trasportati al pronto soccorso dell'ospedale di Tivoli, dopo le cure, sono stai dimessi rispettivamente con una prognosi di 25 giorni per trauma cranico e toracico, e con una prognosi di 5 giorni per trauma cranico facciale. L'uomo, condotto in caserma, è stato arrestato e posto a disposizione dell'autorità giudiziaria di Tivoli, mentre la donna con il figlio è stata affidata alle cure di una casa famiglia.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Maratona Race for the Cure

Race for the cure, Roma corre in 'rosa' contro il tumore al seno

I partecipanti alla gara di solidarietà della Capitale hanno superato quelli degli eventi in Usa, dove l'iniziativa è nata

Foto tratta da Twitter

Roma, albero di 20 metri cade in viale delle Milizie e danneggia bus

Le fronde hanno infranto un finestrino posteriore dell'autobus dell'Atac

Roma, autobus in fiamme in pieno centro

Roma, si allarga l'indagine sui bus in fiamme: inquirenti in officina

Ieri un altro caso vicino piazza Venezia. Da gennaio oltre dieci roghi sono divampati sui mezzi Atac

Raid dei Casamonica in un bar: donna disabile presa a cinghiate

I due esponenti del clan volevano essere serviti per primi, lei si ribella e viene pestata. Sul caso indaga la Dda