Sabato 20 Giugno 2015 - 15:20

Roma, Marino: Premio a progetto Grab ne conferma validità

IMG

Roma, 20 giu. (LaPresse) - "Il progetto del Grab, Grande raccordo anulare delle bici, rappresenta una grande opportunità per Roma: oltre 40 km di percorsi ciclopedonali, un'infrastruttura leggera che attraversa parchi, piste ciclabili e aree verdi. Per questo, insieme al ministro Delrio, abbiamo da subito manifestato l'intenzione di offrire tutto il supporto necessario alla sua realizzazione. Il fatto che venga premiato a New York come uno dei migliori progetti a livello internazionale è quindi un'ulteriore conferma della validità di questo strumento, che permette di ridisegnare la mobilità romana all'insegna della sostenibilità". E' quanto ha affermato il sindaco di Roma Ignazio Marino commentando in una nota il fatto che il progetto del Grab, Grande raccordo anulare ciclabile, riceverà un riconoscimento a New York.

Si tratta si "uno strumento per migliorare nel concreto la vita dei cittadini, restituendo spazi da vivere e da utilizzare quotidianamente. Lavoriamo per la ricerca di soluzioni sempre più all'avanguardia e in linea con le scelte più innovative del panorama mondiale in tema di mobilità sostenibile", ha concluso Marino.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mattarella: Inconcepibile elezioni anticipate senza una nuova legge

Mattarella: Inconcepibile elezioni anticipate senza una nuova legge

Camera e Senato verrebbero al momento eletti con due leggi differenti

Obama chiama Renzi: Grazie per amicizia e partnership

Obama chiama Renzi: Grazie per amicizia e partnership

Telefonate anche da Hollande e Netanyahu

Mattarella: Inconcepibile elezioni senza nuova legge. Renzi: Governo di responsabilità

Mattarella: Inconcepibile voto senza nuova legge. Renzi: Governo di responsabilità

Il premier dimissionario sarebbe per un governo 'poco politico' e super partes prima di tornare alle urne

Italicum, la Corte costituzionale deciderà il 24 gennaio. M5S: Dopo si vada al voto

Italicum, la Corte costituzionale deciderà il 24 gennaio

I 5 Stelle propongono che si usi l'Italicum anche per eleggere il Senato