Sabato 14 Maggio 2016 - 21:30

Roma, Marchini: Nostro programma copiato da altri candidati

L'affondo del candidato sindaco per il Campidoglio

Alfio Marchini

"Se fosse uno slogan sarebbe: liberi di copiare. Apprendiamo che il programma della Lista Marchini è ormai il programma di tutti i candidati sindaco. Siamo gli unici ad averne uno serio e concreto, presentato alla stampa oltre un mese fa. Solo nelle ultime 24 ore gli altri candidati hanno saccheggiato impunemente tre nostre proposte. Nell'ordine: lanciamo l'idea del sindaco di notte ed ecco che Giachetti tira fuori dal cilindro il 'night manager'; Marchini annuncia il progetto di aumentare i salari più bassi dei dipendenti comunali ed ecco che Giorgia Meloni gli fa da eco; abbiamo già pronti i progetti di 6 linee tram e sulla pagina Facebook di Enrico Stefàno dei Cinque Stelle compare magicamente il manifesto 'vogliamo che Roma abbia nuove linee tramviarie'. Il nostro programma è consultabile sul sito www.alfiomarchini.it, invitiamo gli altri candidati a leggere anche gli altri 98 punti del programma". Lo dichiara il Comitato elettorale per Alfio Marchini sindaco.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Assemblea nazionale "C'è una nuova proposta"

Grasso: "Comandato da D'Alema? Sarò io a guidare Liberi e Uguali"

Il presidente del Senato risponde a Matteo Renzi che lo ha paragonato a Fini

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Manifestazione contro lo Ius Soli

Sit-in di Salvini contro lo Ius soli: "Cittadinanza a fine percorso, no regalo elettorale". Protestano i migranti

Il comizio a Santi Apostoli tra i sostenitori e le associazioni contro il leader del Carroccio

Matteo Renzi ospite di Porta a Porta

Renzi: "Non faremo un governo con Berlusconi. Grasso e Boldrini sulle orme di Fini"

Il segretario dem all'attacco: "La contesa per il primo partito è tra noi e M5S". E sui presidenti delle Camere: "Ogni voto a Liberi e uguali è regalato alla destra"