Mercoledì 07 Settembre 2016 - 15:45

Roma, maltrattamenti in asilo: condannate tre maestre

I bambini venivano costantemente picchiati e in alcuni casi legati alle sedie

Roma, maltrattamenti in asilo: condannate tre maestre

Sono state condannate le tre maestre dell'asilo 'Il nido nel parco' accusate di maltrattamenti nei confronti dei piccoli ospiti della struttura situata nel quartiere Aurelio di Roma. Il processo, con rito abbreviato, si è concluso con una condanna a 3 anni e 4 mesi per Manuela Giuliani, 62 anni, la più anziana delle educatrici, che era finita agli arresti domiciliari nell'aprile scorso, e due condanne a 2 anni e 2 mesi per Maria Caterina Melis e Maria Rosaria Finotti, rispettivamente 56 e 61 anni.

La pm Vittoria Bonfanti, titolare del fascicolo di inchiesta, aveva chiesto una pena di 4 anni e 4 mesi di carcere per la prima e 3 anni ed 8 mesi per le altre due.

Il giudice ha respinto le richieste di risarcimento da parte del Comune di Roma, mentre verranno decise in sede civile le entità del risarcimento nei confronti dei bambini vittime dei maltrattamenti e dei loro familiari.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cina, il laboratorio di malattie tropicali studia zanzare infettate da Zika

Arriva "ZanzaMapp", segnalatore sociale di zanzare

Un app elaborata da un gruppo di ricerca della "Sapienza". La somma delle segnalazioni per mettere sotto controllo gli insetti

Roma, donna tedesca violentata da giovane a Villa Borghese

Roma, donna tedesca violentata da giovane a Villa Borghese

Ha 57 e origini tedesche, trovata nuda e con mani legate. Raggi: "Ennesimo atto mostruoso"

Chikungunya, Regione Lazio: 64 casi accertati, 54 ad Anzio

Chikungunya, Regione Lazio: 64 casi accertati, 54 ad Anzio

Si allarga l'epidemia della malattia virale trasmessa da zanzare infette

Arresto di Raffaele Marra.

Processo a Raffaele Marra, Virginia Raggi non testimonierà

I legali dell'ex capo del personale hanno deciso di rinunciare. Marra è imputato di corruzione insieme all'imprenditore Scarpellini