Venerdì 05 Maggio 2017 - 18:30

Roma, rogo in deposito di plastica: finestre chiuse in 21 Comuni

Le fiamme divampano a Pomezia. Scuole chiuse nel raggio di 2 chilometri. Aperta indagine per omicidio colposo

Incendio allo stoccaggio dei rifiuti della Eco X di Pomezia

La paura per la nube nera che si sta alzando in seguito all'incendio divampato questa mattina in un deposito di plastiche, carta e altri riciclati a Pomezia è arrivata anche a Roma. "Non aprite le finestre". E' l'invito del vigili del fuoco che da stamattina, con dieci squadre, stanno domando l'incendio divampato all'interno della Eco X sulla via Pontina vecchia al chilometro 33. Una colonna densa di fumo nero si sta alzando da ore, ma per ora pare sia sotto controllo. Lo dichiara in una nota l'assessore della Regione Lazio Mauro Buschini, che sottolinea: "È in atto uno studio dei venti per verificare i luoghi di possibile ricaduta degli inquinanti in modo da concentrare in tali aree le verifiche su suolo e acque".  

In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 metri dall'incendio il Comune ha disposto, con ordinanza sindacale, l'allontanamento dei residenti. Il divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento, salvo eventuali modifiche in base ai risultati analitici sulla qualità dell'aria. Gli uffici della Città metropolitana di Roma Capitale sono in contatto con i Comuni attraversati dalla nube."Siamo in contatto con le amministrazioni comunali della zona sud di Roma - dichiara la Sindaca metropolitana Virginia Raggi - interessati dalla nube che si è sprigionata questa mattina da una azienda di Pomezia. Come da indicazioni dell'Azienda sanitaria Rm6 invito i cittadini dei Comuni di Nettuno, Anzio, Pomezia, Ardea, Velletri, Lavinio, Lanuvio, Genzano, Albano laziale, Ariccia, Nemi, Castel Gandolfo, Marino, Ciampino, Frascati, Grottaferrata, Rocca di Papa, Rocca Priora, Montecompatri, Monte Porzio Catone e Colonna a tenere chiuse le finestre delle abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio - assistenziali, limitare gli spostamenti se non strettamente necessari e nei prossimi giorni di lavare con accuratezza frutta e verdura, come prescritto e indicato dalla struttura sanitaria. Manterremo uno stretto contatto anche con l'Arpa - conclude la Raggi - alla quale abbiamo chiesto un monitoraggio della situazione e relativi aggiornamenti con intervalli i due ore."

Il sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha firmato, inoltre, un'ordinanza che dispone ai cittadini residenti nelle zone circostanti l'origine dell'incendio per un raggio di 2 Km di mantenere la chiusura delle aperture delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di areazione forzata. Sono anche vietate manifestazioni ludico sportive, fruizione di impianti natatori e solarium o altri eventi programmati all'aperto. Per quanto riguarda la coltivazione e raccolta di ortaggi per uso domestico e le piantagioni ad uso commerciale, il consumo e la trasformazione dovranno avvenire solo dopo accurato lavaggio con acqua potabile. In caso di allevamento di animali deve essere vietato il pascolo di animali da reddito e ove possibile gli animali devono essere mantenuti al chiuso. In tutti gli edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro, ricadenti in un raggio di 100 metri si dispone l'allontanamento dei residenti. Il divieto ha validità fino al termine delle operazioni di spegnimento, salvo eventuali modifiche in base ai risultati analitici sulla qualità dell'aria.Chiuse oggi le scuole di ogni ordine e grado poste nel raggio di 2Km dall'incendio (scuola materna ed elementare di Castagnetta; scuola materna ed elementare di Santa Procula, ndr)".

La procura di Velletri ha aperto un'indagine sull'acccaduto: il reato contestato nel fascicolo, per il momento a carico di ignoti, è 'incendio colposo'. L'incendio è in corso dalle ore 8 di questa mattina. Sono almeno dieci le squadre dei vigili del fuoco  del comando di Roma che lavorano con ausilio dei carri schiuma. Una densa colonna di fumo si alza dal deposito e, secondo quanto riportato dai vigili del fuoco, non ci sono persone ferite o intossicate, né grosse difficoltà per la viabilità e al momento non ci sono danni riscontrabili per l'ambiente. 

L'Asl Roma 6 ha inviato ai comuni le seguenti indicazioni: tenere cautelativamente chiuse le finestre di abitazioni, scuole, uffici, strutture sanitarie e socio-assistenziali; limitare temporaneamente gli spostamenti non necessari; di lavare nei prossimi giorni, con molta accuratezza, frutta e verdura di propria produzione.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

Mafia, la cognata del boss: prima pentita del clan Casamonica

Debora C. ex moglie di Massimiliano Casamonica, decisiva nell'indagine che ha portato a 37 arresti. "Loro incutono timore e nessuno li denuncia"

Sanremo 2015 - Quarta serata

Padova, laurea in Scienze per Sammy Basso, affetto da invecchiamento precoce

Il ragazzo di 22 anni è il volto di diverse iniziative a favore della ricerca su questa rara malattia, la progeria. In Italia ci sono 5 casi

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Migranti, presi 11 scafisti a Pozzallo, 4 annegati. Austria: "Non da noi"

Tra i fermati, anche il comandante dell'equipaggio. Il cancelliere Sebastian Kurz invia una lettera al premier Conte: "Non li accogliamo"

Estate, al 24% degli italiani capita di perdere i figli durante le vacanze

Luoghi affollati come spiagge, piscine, parchi a tema e centri commerciali diventano luoghi pericolosi