Domenica 29 Ottobre 2017 - 12:45

Roma, in cinque insultano e picchiano migrante: arrestato 18enne ultras della Roma

L'aggressione in piazza Cairoli. Fermati altri quattro ragazzi tra i 17 e 19 anni

Napoli, sparatoria a Piscinola

Tentato omicidio. È questa l'accusa per un giovane di 18 anni arrestato dagli agenti della polizia di Roma, intervenuti in piazza Cairoli, intorno alle 3 di questa notte, dopo che un gruppo di giovani aveva circondato, insultato e poi picchiato un cittadino del Bangladesh, ricoverato in ospedale con una prognosi di 30 giorni.

Gli agenti dei commissariati Colombo e Trevi hanno fermato in via delle Botteghe Oscure cinque ragazzi, tutti identificati. Per A.M., romano di 18 anni, ritenuto responsabile materiale della violenta aggressione, è scattato l'arresto per il reato di tentato omicidio. Il giovane sarebbe un ultras della Roma, residente nella zona di Tor Carbone e già noto alle forze dell'ordine per uso personale di stupefacenti. Per gli altri 4 giovani fermati, uno di 19 anni, due di 18, e uno di 17, è scattata la denuncia per i reati di lesioni e percosse.

Alla base dell'accaduto sembrano esserci motivazioni razziali, su cui gli investigatori stanno effettuando i necessari approfondimenti. Secondo una prima ricostruzione, il gruppo avrebbe iniziato, senza alcun motivo preciso, a insultare la vittima urlando "negro di m..." e altre ingiurie contro i migranti. Subito dopo è partito il pestaggio. Nell'episodio è rimasto coinvolto anche un cittadino egiziano, che è riuscito però a divincolarsi e fuggire, e non ha riportato ferite. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bologna, prete choc su Facebook: "Ha ucciso più Riina o Emma Bonino?"

Don Pieri si scaglia contro l'esponente Radicale per il suo impegno politico e civile per la legge sull'aborto: "Moralmente non c'è differenza"

Terremoto Norcia, l'appello del piccolo Marco: salvate il mio pianoforte

Terremoto, scossa di 4.4 magnitudo in provincia di Parma. Paura ma nessun danno

La terra ha tremato alle 13.37, come fa sapere l'Ingv

Roma, ritrovamento di un cadavere in un sottopasso del Muro Torto

Napoli, sparatoria nel cuore della movida: rissa e colpi in strada, feriti 4 minorenni

In via Carlo Poerio, prima la rissa tra due comitive poi i proiettili che hanno raggiunto i giovanissimi

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa: "L'indifferenza verso i poveri è un grande peccato. Dio non è controllore di biglietti non timbrati"

Il Pontefice in occasione della giornata mondiale dei poveri: "Prendersi cura di loro è un dovere evangelico e l'indifferenza è un grande peccato"