Venerdì 22 Aprile 2016 - 15:30

Roma, Forza Italia conferma Bertolaso. Salvini: Basta beghe

Confermato il candidato forzista per la corsa al Campidoglio. Lega: Noi sosteniamo Meloni

Roma, Forza Italia conferma Bertolaso

L'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso è stato 'confermato' da Forza Italia alla corsa al Campidoglio e le liste saranno presentate il 29 aprile. Il medico abituato a far costruire ponti ha rotto definitivamente il tentativo di reunion del centrodestra, isolando Forza Italia. La Lega di Matteo Salvini appoggia la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, sancendo di fatto secondo molti la nuova premiership a livello nazionale e locale. Il deputato di Ap Fabrizio Cicchitto aveva cercato di mettere in guardia l'ex Cavaliere, suggerendo a Forza Italia di sterzare all'ultimo e convergere su di un candidato civico come Alfio Marchini, che non a caso è anche l'uomo del Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. Ma a nulla è valso: la notizia della conferma dell'ex capo della protezione civile arriva nel primo pomeriggio e qualcuno ci vede già il segnale di un futuro diverso per il centrodestra. "Meloni e Salvini con Berlusconi avevano deciso di candidare Bertolaso il 12 febbraio ", spiega il capogruppo di Fi alla Camera Renato Brunetta.

Che questa fosse la linea degli azzurri poteva dedursi anche dalle parole di Bertolaso all'Aria che tira. Intervistato da Myrta Merlino, aveva detto poco prima di mezzogiorno: "Se percepissi dal presidente Berlusconi la voglia di staccare la spina, io non avrei problemi a fare altro e mi ritirerei". E sempre durante la trasmissione televisiva: "Io non mi ritiro, rilancio". Troppa sicurezza per non avere avuto neppure il sentore di una conferma. A completare il quadro, l'annuncio fatto da Giorgia Meloni circa un'ora prima in cui aveva smentito che vi fosse oggi in programma un incontro con Silvio Berlusconi. E il cavaliere non si era recato neppure ieri al Pincio all'apertura della campagna elettorale della Meloni. Tanti segnali che indicavano un'unica direzione.  Su Bertolaso pesano però i sondaggi che non lo danno vincente. Al punto che la Meloni in tv si azzarda ad affermare: "Ci sono tre persone in campo: due, diciamo a sinistra, ossia Roberto Giachetti ma anche Virginia Raggi; e poi ci sono io. È
vero che ci sono altri tre candidati, ma non hanno alcuna possibilità di arrivare al ballottaggio". Meloni ha escluso apparentamenti al secondo turno mentre Bertolaso ha negato ticket. "Ticket? L'unico che compro è quello della metropolitana - dice il candidato degli azzurri -. Non è questione di ticket con Marchini o con Meloni, perché per Roma non si può pensare alle larghe intese come per il governo?

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Maria Elena Boschi ospite di Otto e Mezzo

Banche, tempesta contro la Boschi. Lei si difende: "Ho detto la verità"

Il presidente Consob Vegas ammette diversi incontri sul tema di Banca Etruria: "Ma non ci fu pressione"

Milano, Maria Elena Boschi in Duomo alla messa dell'immacolata

Vegas: "Nessuna pressione dalla Boschi". Lei ribadisce: "Non ho mentito e non mi dimetto"

L'audizione del presidente Consob. Diversi incontri, "ma si parlò solo di fatti". Di Maio: "Ha mentito, se ne vada". La ministra: "Non è vero"

Gentiloni a Parigi alla Riunione di Alto livello sulla Forza Congiunta G5 Sahel

Migranti, Gentiloni: "Chiederemo più impegno a tutta famiglia Ue"

Il presidente del Consiglio italiano ha ringraziato i primi ministri dei paesi del gruppo Visegrad per "la loro decisione di finanziare con 36 milioni di euro il Fondo fiduciario dell'Ue per l'Africa

SCHEDA - Ecco il testo della legge sul biotestamento

Otto articoli su consenso informato, terapia del dolore, Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)