Martedì 10 Maggio 2016 - 11:15

Roma, finto prete fa pagare l'accesso in chiesa: denunciato

L'uomo, un 47enne, dovrà rispondere di truffa

Roma, finto prete fa pagare l'accesso in chiesa: denunciato

Vestito da prete raggirava i turisti facendo pagare l'ingresso in chiesa. Per questo un uomo di 47 anni è stato denunciato e dovrà rispondere di truffa. L'uomo era stato visto sostare davanti ad una Chiesa di via XX Settembre, a Roma, e chiedere denaro ai turisti che volevano accedere all'interno.

Dopo una segnalazione arrivata alla polizia, gli agenti del commissariato Trevi Campo Marzio hanno deciso di verificare quanto stesse accadendo e, in abiti civili, si sono appostati nei pressi della chiesa. Da lontano e ben nascosti, hanno notato un uomo, completamente vestito di nero che, al passaggio dei turisti, li costringeva con una certa insistenza ad elargire somme di denaro per poter accedere all'interno del luogo di culto.

Ignare del fatto che l'uomo fosse in realtà un finto prete le persone pagavano le somme richieste. Anche quando ad avvicinarsi è stata una poliziotta fintasi turista, l'uomo ha cercato di farsi pagare ma è stato bloccato ed identificato. Accompagnato negli uffici del commissariato di zona, dopo gli accertamenti di rito, l'uomo, di origini romene, è stato denunciato per truffa e gli sono stati sequestrati 40 euro.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles