Giovedì 12 Luglio 2018 - 12:15

Roma, è morta la 13enne risucchiata dal bocchettone di aspirazione della piscina

È successo in un hotel di Sperlonga mentre stava facendo il bagno. Portata al policlinico Gemelli, non ce l'ha fatta

È morta in ospedale intorno alle 4.10 di notte la 13enne di Frosinone che mercoledì è stata portata d'urgenza al policlinico Agostino Gemelli di Roma per annegamento, dopo essere stata risucchiata da una delle bocchette di aspirazione della piscina di un hotel di Sperlonga nella quale stava facendo il bagno.

Sui fatti indagano i carabinieri.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Fiamme negli studios di Cinecittà: distrutto il set dell'Antica Roma

L'incendio è divampato nella notte: a fuoco parti di rivestimenti e strutture di alcune scenografie. Basilica Aemilia non esiste più. Non ci sono feriti

Buche e asfalto disastrato a Roma

"Segnate le buche a Roma. O altri moriranno come mia figlia"

L'appello della madre di Elena Aubry, morta sulla Ostiense il 6 giugno scorso. E molti prendono le bombolette per tracciare il dissesto delle strade

Stadio della Roma, Parnasi ai pm: "Ho pagato tutti i partiti"

Interrogatorio fiume per il costruttore protagonista del sistema corruttivo messo in luce dalle indagini