Mercoledì 06 Dicembre 2017 - 15:30

Roma, droga nel biberon a figlia di 3 anni: a processo per tentato omicidio

Almeno due i tentativi di uccidere la piccola. La donna in passato avrebbe cercato di avvelenare anche la sorellina di un anno

Ha avvelenato la figlia di tre anni somministrandole farmaci, droghe e sedativi con il biberon. La procura di Roma ha chiesto il processo con giudizio immediato per Marina Addati, la 29enne arrestata nel gennaio scorso con l'accusa di tentato omicidio. L'udienza è fissata per il prossimo 10 gennaio.
I fatti risalgono a novembre dello scorso anno: secondo gli inquirenti sono stati almeno due i tentativi di intossicare e uccidere la piccola, e la donna in passato avrebbe cercato di avvelenare anche la sorellina di un anno.
Chi indaga non esclude che la donna possa essere affetta dalla sindrome di Munchhausen, disturbo che affligge alcuni genitori spingendoli ad arrecare un danno fisico al figlio per farlo credere malato nel tentativo di attirare attenzioni.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Genova, crolla ponte Morandi sull'A10, auto sotto le macerie. "Ci sono vittime"

Dramma sul viadotto. I vigili del fuoco: "Due persone estratte vive". Ipotesi cedimento strutturale

Palermo, le mani di Cosa nostra sul mercato ortofrutticolo: confiscati beni per 150 milioni

Scoperta una 'regia occulta' in grado di controllare prezzi di vendita, trasporto su gomma e approvvigionamento

Piazza del Popolo. Chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle

Beppe Grillo contro omeopatia, polemica fra i follower mentre Burioni applaude

Il medico paladino delle vaccinazioni in sintonia con il post del comico, che ha lasciato perplessi i lettori del suo blog

Milano, Sciopero sindacato Orsa dei lavoratori di tremore in Stazione Cadorna

"Mio figlio antirazzista linciato per colpa della Lega, Mattarella intervenga". Salvini: "Cerca pubblicità"

La madre del viaggiatore che ha diffuso l'annuncio contro gli zingari su Trenord scrive al Colle