Martedì 03 Maggio 2016 - 13:45

Roma, clochard ridotto in fin di vita: un fermo

L'accusato è un altro senzatetto che l'avrebbe colpito con un palo stradale

Roma, clochard ridotto in fin di vita: un fermo

I carabinieri di Roma piazza Dante hanno fermato un uomo di 49 anni ritenuto responsabile della violenta aggressione avvenuta in via Amelia la sera del 27 aprile ai danni di un 55enne romano, tuttora ricoverato in fin di vita all'ospedale San Giovanni. Il gesto sarebbe nato a seguito di una lite tra i due, entrambi senza fissa dimora. I protagonisti della vicenda si conoscevano da tempo e già in passato avevano avuto dei diverbi. Preso dall'ira, il fermato ha sradicato dal marciapiede un palo in ferro e ha colpito la vittima alla testa. La spranga, utilizzata dall'aggressore, è stata ritrovata poi dai carabinieri all'interno di un cassonetto. Il 49enne è stato fermato a seguito dei rilievi eseguiti sul luogo dell'aggressione e dell'interrogatorio di altri clochard. Il fermo dell'uomo è stato convalidato dal gip del tribunale di Roma e tramutato in custodia cautelare a Regina Coeli. L'accusa è di tentato omicidio aggravato.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Otto persone indagate per blitz Forza Nuova sotto la sede di Repubblica: una è minorenne

Sono state riconosciute con l'aiuto dei video delle telecamere di sorveglianza

Roma, esploso ordigno all'esterno della caserma dei Carabinieri Caccamo

Roma, gli anarchici rivendicano l'attentato alla caserma dei carabinieri di San Giovanni

La bomba è esplosa alle 5,30 in via Birmania. Nessun ferito. La Federazione Anarchica Informale: "Portata la guerra a casa di Minniti"

Spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica

Una dozzina i militanti con bandiere e fumogeni. Su Fb la rivendicazione. Solidarietà da Renzi a Beppe Grillo passando per Giorgia Meloni

Roma, donna trascinata dalla metro: Atac reintegra il macchinista

Il dipendente non sarà impiegato nel servizio passeggeri, ma nella manovra dei treni in deposito