Mercoledì 09 Marzo 2016 - 09:45

Berlusconi: Accordo con Renzi? Storace è un buontempone

L'ex Cavaliere con una lettera a Qn smentisce accordi con il premier per le comunali di Roma

Silvio Berlusconi

"Ho letto l'intervista di Francesco Storace al vostro giornale, nella quale immagina addirittura un accordo segreto fra Renzi e me per far perdere al centro-destra le elezioni di Roma. Francesco è rimasto un buontempone. Gli anni passano anche per lui, ma non ne hanno intaccato la fibra: gli piace ancora provocare e divertire con le sue trovate spesso paradossali". Lo scrive Silvio Berlusconi in una lettera inviata al direttore di Qn, nella quale ribadisce l'assenza di accordi con il premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, in vista delle elezioni comunali a Roma. "Non so davvero perché - dice il leader azzurro - il centro-destra dovrebbe prestarsi a una farsa di questo tipo", cioè a quella delle primarie "che hanno dato al Pd i peggiori sindaci della sua storia alla guida delle grandi città". Per la capitale, spiega Berlusconi, è stato seguito "un criterio del tutto diverso: quello di cercare 'disperatamente' un professionista eccezionale (Guido Bertolaso, ndr) in grado di amministrare Roma, di toglierla dalla attuale grave situazione di degrado, di farla uscire dalla crisi determinata da anni di malgoverno e di restituire ai romani la qualità della vita a cui hanno diritto e che i turisti si aspettano di trovare. Sarà un'impresa difficilissima".

 La scelta è quindi caduta su Bertolaso (a cui, dice l'ex Cavaliere, "abbiamo fatto la corte per mesi), "l'uomo delle grandi emergenze, del Giubileo, dei rifiuti a Napoli e in Campania, del dopo-terremoto in Abruzzo, l'eroe che va da missionario a gestire l'emergenza ad Haiti e che, incurante del pericolo, va a curare i malati di ebola in Africa". Un uomo, ribadisce Berlusconi, che non è di partito, ma è "concreto, un campione del fare", un "conduttore di uomini", "un capo". "Mi piacerebbe che Francesco Storace fosse della partita. Se vorrà - conclude nella lettera a Qn - se smetterà di giocare, sarà il benvenuto. Altrimenti, sarà evidente a tutti che andando fuori dal centro-destra, avrà fatto dei patti di convenienza con la sinistra (io non ci credo, naturalmente!)".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, Terza Conferenza nazionale sulla famiglia

Bankitalia, Di Maio: "Boschi aguzzina". Lei: "Pronta a confronto tv"

Anche Mpd contro il sottosegretario: "Non deve partecipare a Cdm"

Referendum sull'autonomia, la riunione della giunta

Referendum, Zaia: "Pronti a trattare con il governo". Salvini: "Lezione di democrazia"

Maroni difende il voto elettronico: "Ha funzionato bene, è il futuro"

P.zza Montecitorio, presidio in favore del testamento biologico

Biotestamento, l'appello dei sindaci: "Legge subito in Senato"

Tra i firmatari Raggi, Appendino, Sala e de Magistris

Sergio Mattarella in occasione dell'incontro con i Magistrati ordinari in tirocinio

Mattarella: "Inaccettabili credenze antiscientifiche che ostacolano vaccini"

L'intervento del capo dello Stato alla cerimonia 'I giorni della ricerca' contro il cancro al Quirinale