Sabato 08 Ottobre 2016 - 08:15

Marino: Con me avremmo vinto Olimpiadi. Ora 'No' al referendum

L'ex sindaco di Roma, il giorno dopo la doppia assoluzione dalle accuse di peculato e truffa, sfida Matteo Renzi

Festeggiamenti sotto casa di Ignazio Marino dopo l'assoluzione sul "caso scontrini"

Il giorno dopo la doppia assoluzione dalle accuse di peculato e truffa, l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino parla in un'intervista alla Stampa della candidatura alle olimpiadi del 2024: "Con il progetto che illustrai al Cio, che era stato preparato dall'assessore Caudo - dice Marino - l'Italia avrebbe probabilmente vinto la nomination".

LEGGI ANCHE Processo scontrini, assolto l'ex sindaco di Roma Marino

OraMarino sfida Matteo Renzi: "Adesso girerò l'Italia per il no al referendum", sottolinea in un'intervista a La Stampa. Quando l'intervistatore gli chiede se ha intenzione di candidarsi alla segreteria del Pd Marino risponde: "No, col Pd mi sono preso un anno di riflessione, che finirà il 31 dicembre".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Pd, tutto da rifare. Renzi domani affronta la direzione

Pd, tutto da rifare. Renzi domani affronta direzione del partito

Il premier potrebbe decidere di lasciare la segreteria del Nazareno, ma in tanti gli chiedono di restare

Renzi tentato dal 'mollo tutto', ma vede orizzonte delle politiche

Renzi tentato dal 'mollo tutto', ma vede orizzonte delle politiche

Tante le ipotesi sul futuro dell'ex rottamatore sconfitto al referendum

Mattarella preme per il rispetto degli impegni. Renzi accetta standby dimissioni

Mattarella preme per il rispetto degli impegni. Renzi accetta standby dimissioni: prima serve l'ok alla manovra

Il tutto dovrebbe chiudersi domani con il voto e il via libera di Palazzo Madama. Le consultazioni potrebbero già iniziare venerdì

Berlusconi: Spetta al Pd dare vita a un nuovo Governo

Berlusconi: Spetta al Pd dare vita a un nuovo Governo

Sul voto: "Sono soddisfatto, evitato il rischio di una deriva autoritaria"