Venerdì 20 Ottobre 2017 - 14:30

Roma, 13enne si butta dalla finestra a scuola e muore

Si sarebbe suicidato lanciandosi dal secondo piano dell'edificio in via Tasso 141. Avrebbe lasciato anche un biglietto che proverebbe si sia trattato di un gesto estremo

Roma, alunno muore nell'Istituto Santa Maria, in Via Tasso

Si sarebbe suicidato lo studente di 13 anni precipitato intorno alle 12 da una finestra al secondo piano della scuola Santa Maria di via Tasso 141 che frequentava, a Roma. Il ragazzo avrebbe lasciato anche un biglietto dove, con poche parole, esprimeva l'intento di togliersi la vita. La procura di Roma ha aperto un fascicolo.

Il giovane è precipitato dopo essersi allontanato dalla classe, lanciandosi da una finestra che dà su un cortile interno, vicino alle scale antincendio. Inutili i soccorsi: il giovane è morto poco dopo l'arrivo in ambulanza all'ospedale San Giovanni. A chiamare le forze dell'ordine è stato il preside.

Il reato ipotizzato è 'istigazione al suicidio', anche se sono pochi i dubbi sul fatto che si sia trattato di una scelta autonoma del giovane. Dalle prime indagini, infatti, non sarebbe emersa una situazione di particolare difficoltà familiare per il ragazzo. Era un 13enne apparentemente come tanti altri, senza particolari problemi a casa ma con un enorme disagio interiore che potrebbe esser stata la causa scatenante del gesto. Sulla vicenda indagano i carabinieri coordinati dalla pm Elena Neri. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

I funerali di Noemi Durini, la sedicenne uccisa dal proprio ragazzo

Femminicidio, 'fenomeno allarmante'. Italiani tre quarti degli assassini

I dati presentati in Commissione dal ministro della Giustizia Orlando. E la maggior parte avvengono tra persone che avevano o hanno un legame affettivo

Camera dei Deputati. Voto finale sul DL Vaccini

Vaccini obbligatori, la Consulta respinge i ricorsi del Veneto: "Decreto legittimo"

Sul giudizio della Consulta pesa il calo della copertura: "Giusto, quindi, passare dalla persuasione all'obbligo"

Incendio allo stoccaggio dei rifiuti della Eco X di Pomezia

Nube radioattiva in Europa. Ispra: "Nessun pericolo per la salute"

Anche la Russia ha riconosciuto la presenza di rutenio 106 nell'aria

Guardia di Finanza - operazione "Laguna 2"

Ritratto dell'usuraio: insospettabile e criminale

Nel rapporto Confesercenti, l'evoluzione dello strozzinaggio. Fenomeno che coinvolge imprenditori e professionisti (vittime e carnefici). La presenza delle mafie