Mercoledì 08 Marzo 2017 - 16:30

Rolling Stone dedica copertina di marzo a Papa Francesco

"Dice cose di buon senso, talmente di buon senso che la sua solitudine comincia a essere palpabile"

Rolling Stone dedica la copertina di marzo a Papa Francesco

La copertina del numero di marzo di Rolling Stone Italia, in edicola da marzo, è dedicata a Papa Francesco, il 'Papa pop': "perché il Papa - si legge sul sito - dice cose di buon senso, talmente di buon senso che la sua solitudine comincia a essere palpabile". L'articolo presenta l'attesa per la visita del Pontefice a Milano, il prossimo 25 marzo: "dalle case di periferia al Duomo, dal carcere di San Vittore al Parco di Monza, l'appuntamento con il Papa che chiede ai giovani di 'fare chiasso' è attesissimo, non solo in città".
 

 

--IL NUOVO NUMERO DI ROLLING STONE È SPIRITUALE -- (dal 9/03 in edicola) Perché il Papa sulla copertina di Rolling Stone? Semplice, perché dice cose di buon senso, talmente di buon senso che la sua solitudine comincia ad essere palpabile. La foto è di @stefano_spaziani Il prossimo 25 marzo a Milano sarà una giornata storica: dalle case di periferia al Duomo, dal carcere di San Vittore al Parco di Monza, l’appuntamento con il Papa che chiede ai giovani di “fare chiasso” è attesissimo. Chissà se la pensano allo stesso modo i ragazzi delle “case bianche” del quartiere Trecca, ritratti per noi da Alessandro Treves. Poi abbiamo intervistato gli #AssaltiFrontali, #LenaDunham ci ha anticipato i suoi progetti per il futuro, abbiamo incontrato #VascoBrondi, #TheJesusAndMaryChain, #DargenDAmico e il centrocampista del Milan #ManuelLocatelli. Nel nuovo numero trovate anche #LeonardCohen, la recensione del nuovo disco dei #DepecheMode e la storia di “Lovin”, film sulla storia vera di una coppia che nel 1958 violò le leggi razziali sposandosi. Oltre a un sacco di altre cose, un anticipo qui: bit.ly/RS-Marzo17 #lamusicaringrazia #papafrancesco #papamilano2017 #rollingstone #rollingstoneitalia

Un post condiviso da Rolling Stone Italia (@rollingstoneitalia) in data:

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, indagine su turista canadese violentata da falso autista

Milano, turista canadese violentata da un falso autista

Doveva accompagnarla alla stazione degli autobus di Lampugnano invece l'ha portata nella periferia di Crescenzago e l'ha stuprata

Cosenza, caporalato a danno di rifugiati: pagati in base a colore pelle

Gli ospiti del centro accoglienza portati a lavorare nei campi per 10 euro in meno rispetto ai "colleghi" bianchi