Venerdì 11 Novembre 2016 - 18:45

Robbie Williams si confessa: A casa depresso, sul palco supereroe

La popstar si racconta in una lunga intervista esclusiva rilasciata a Silvia Toffanin e in onda domani a 'Verissimo'

Robbie Williams si confessa: A casa sono depresso, sul palco un supereroe

"Robbie che è sul palco è un attore, Robert che va a casa alla sera è un'altra cosa. L'uomo che è sul palco è una sorta di supereroe con super poteri, mentre quando vado a casa sono una persona timida, sensibile, vulnerabile e spesso un po' depressa. Diciamo che Robbie è l'attore, l'artista, e Robert è la persona". La popstar inglese Robbie Williams si racconta, senza filtri, in una lunga intervista esclusiva rilasciata a Silvia Toffanin e in onda domani a 'Verissimo'.

Quarantadue anni, con 80 milioni di dischi venduti, l' hitmaker, in Italia per presentare il suo ultimo album,('Heavy Entertainment Show'), sembra voler restare sulla scena ancora per molto tempo. A tal riguardo confida: "Nel 2006 mi sono ritirato perché la mia testa stava scoppiando. Dovevo fermarmi. Mi sono fatto crescere la barba, mi sono messo un kaftano. Poi - prosegue - nel 2009 ho scritto un nuovo album e sono andato in tour e lì ho capito che un uomo ha bisogno di un obiettivo, di un lavoro. Quando gli uomini si ritirano poi muoiono. Per cui tra vent'anni, probabilmente sarò ancora sul palco e avrò pubblicato il mio ventesimo album".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sanremo 2018, la conferenza stampa di presentazione

Sanremo, i 20 brani dei Big tra terrorismo e amore

Dal Bataclan alla violenza sulle donne: ecco le canzoni dei Big in corsa al festival

Giorgia  - Oronero Tour 2017

Giorgia: "Volevo lasciarmi andare, ma ho scelto di vivere"

La cantante parla del dolore in un'intervista su Tv2000

Inaugurata al Macro di Roma la mostra The Pink Floyd Exibition

'The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains' sbarca a Roma

Dopo Londra arriva in Italia la retrospettiva che celebra uno dei gruppi più influenti della storia a 50 anni dalla sua nascita

Modena, consegna cittadinanza onoraria a Vasco Rossi

Vasco Rossi cittadino onorario di Modena: riceve chiavi della città

Il rocker: "Sono commosso e contento di ricevere questo riconoscimento"