Mercoledì 22 Novembre 2017 - 12:15

Ritratto dell'usuraio: insospettabile e criminale

Nel rapporto Confesercenti, l'evoluzione dello strozzinaggio. Fenomeno che coinvolge imprenditori e professionisti (vittime e carnefici). La presenza delle mafie

Guardia di Finanza - operazione "Laguna 2"

L'usuraio è in prevalenza un uomo (87%) maturo di età compresa fra i 41 e 53 anni, con un ben 34% che ha superato i 56 anni, nato nell'Italia meridionale (66%). Ufficialmente è un imprenditore, ma data l'età molti sono i pensionati (30%) o addirittura disoccupati nullatenenti (5%). Tutti, in generale, dichiarano un reddito medio basso o nullo. Il profilo emerge dal 'Rapporto Usura 2017' di Confesercenti-Sos Impresa, presentato stamani a Roma, secondo il quale significativa, tra gli usurai, è la percentuale di liberi professionisti, avvocati e commercialisti in testa (8%) e consistente quella di amministratori o soci di società finanziarie (20%): il 40% di essi è in qualche modo legato alla criminalità organizzata, mentre i 'mafiosi' erano poco più del 35,8% rilevato nel 2010 e del 20,1% del 2008.

Per comprendere meglio il sommerso mondo dell'usura Confesercenti ricorre al monitoraggio del fenomeno operato costantemente da SOS Impresa, a partire dai dati dei soci assistiti processualmente. Dati e ritratti, sono stati comparati con l'analisi dei fatti di usura verificati nell'ultimo quinquennio in Italia. Secondo gli esperti, anche la vittima dell'usura è in prevalenza un maschio (70%), ma con una importante presenza di donne (30%) e con un'età compresa tra i 55 e 58 anni. Si tratta di soggetti maturi, nella stragrande maggioranza imprenditori. Vittime e carnefici frequentano gli stessi ambienti economici e sociali, ma hanno altre caratteristiche comuni: età, attività, ambienti ricreativi a dimostrazione di un identico humus culturale.

Nonostante la natura ovviamente sommersa dell'usura, molto spesso gli usurai sono personaggi pubblici. Per entrarci in contatto è sufficiente un giro di telefonate e per ogni esigenza c'è un 'amico' pronto a dare una mano. La crisi ha cambiato tutto, sottolinea Confesercenti, anche il fenomeno dell'usura, che oggi vede una forte crescita e una profonda trasformazione delle modalità, dei fini e dei protagonisti, sia prestatori sia vittime. Tramontato definitivamente (o quasi) lo 'squalo' di quartiere, il mercato dell'usura è infatti sempre più in mano a gruppi organizzati, apertamente criminali o dall'apparenza professionale: i cosiddetti usurai 'colletti bianchi'. Chi prende denaro 'a strozzo', invece, è sempre meno spesso un soggetto in una situazione di marginalità sociale o economica, e sempre più una persona all'apparenza ritenuta immune a questa piaga: imprenditori regolari, professionisti e famiglie 'normali', spesso messi in difficoltà dalla crisi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caserta, sei stanze della Reggia sequestrate dopo crollo intonaco

Domenica scorsa crollata una parte dell'intonaco del soffitto settecentesco, senza causare feriti

Ryanair strike

Trasporti, venerdì nero per gli aerei. Dopo Ryanair scioperi a catena

Possibili disagi per i passeggeri. Protestano le principali compagnie: da Vueling ad Alitalia

Processo omicidio Piscaglia, in aula il presunto assassino Padre Graziano

Caso Guerrina, condannato padre Gratien ma pena ridotta

In primo grado, il 24 ottobre del 2016, la Corte d'assise di Arezzo lo aveva condannato a 27 anni di reclusione. Il sacerdote: "Giustizia razzista"

FILE PHOTO: The headquarters of the European Medicines Agency (EMA), is seen in London

Ema, Lorenzin: "Se Amsterdam in ritardo verificare se assegnazione ancora valida"

Il ministro della Saluta riporta alcune indiscrezioni da Londra e Bruxelles