Mercoledì 17 Agosto 2016 - 17:00

Rio, sale l'attesa per Italvolley ai quarti contro Iran / Live

In piena notte la semifinale dei 200 metri maschili con Matteo Galvan

Italvolley maschile

Occhi puntati su pallanuoto femminile e pallavolo maschile nelle gare di oggi a Rio de Janeiro. Il Setterosa alle 17.20 ora italiana affronta la Russia per un posto nella finale olimpica, impresa che manca da Atene 2004 quando Di Mario e compagne vinsero una storica medaglia d'oro.

Alle 23, sempre ora italiana, toccherà invece alla nazionale maschile di pallavolo scendere in campo al Maracanãzinho per i quarti di finale. Zaytsev e compagni affrontano da favoriti l'Iran, squadra comunque da non sottovalutare. Vincere vorrebbe dire giocarsi una semifinale olimpica per andare ancora a caccia di quell'oro che tanto manca alla bacheca azzurra.

In piena notte la semifinale dei 200 metri maschili con Matteo Galvan.

DIRETTA

PALLAVOLO. Saranno gli Stati Uniti l'avversario in semifinale del torneo di volley maschile della vincente del match fra Italia e Iran. Nel pomeriggio brasiliano gli Usa hanno sconfitto nettamente la Polonia 3-0 (25-23, 25-22, 25-20). Dall'altra parte del tabellone avanza la Russia che supera 3-0 il Canada mentre nella notte italiana si sfideranno Argentina e Brasile.
 

CANOA. Nicola Ripamonti e Giulio Dressino si sono qualificati per la finale della canoa sprint K2 1000 m.  I due azzurri sono arrivati secondi nella loro semifinale alle spalle della sola Australia con il tempo di 3.17.942. Carlo Tacchini si è invece qualificato per le semifinali della canoa sprint C1 200 m, ma non è arrivato in finale, piazzandosi quarto nella sua batteria di semifinale con 41.468, ottavo tempo assoluto. Alberto Ricchetti e Mauro Crenna, infine, si sono qualificati per le semifinali nel K2 200 m. Nella prima batteria i due azzurri hanno ottenuto il settimo tempo con 34.000.

GOLF. Lisa seguirà, in ogni suo passo, la gemella Leona sul green di Rio. Magari sognando, un giorno, di sfidarla per l'oro olimpico. La 21enne Lisa, irlandese, è un'aspirante golfista professionista ed è sbarcata in Brasile al fianco della sorella, più anziana di 15 minuti ed attuale numero uno mondiale amateur, la classifica dilettanti, per seguirla nell'avventura ai Giochi. E' la sua caddie: la persona incaricata di portare la sacca contenente le mazze di un giocatore e di offrire consulenza e consigli strategici, lavoro è molto più duro e delicato di quanto possa sembrare ai 'profani'. "Mi ha avvertito: non metterci dentro troppa roba...", scherza Leona. Le due irlandesi collaborano insieme in Brasile ma sono, solitamente, rivali sui green di tutto il mondo. Sono state le due giocatrici più giovani a rappresentare Gran Bretagna ed Irlanda in Coppa Curtis, nel 2010, le uniche sorelle incoronate campionesse amateur nello stesso anno (2008). La lista dei loro successi è estesa. Per un periodo i riflettori erano puntati su Lisa, campionessa europea amateur nel 2011. Negli ultimi mesi però è 'uscita fuori' Leona, classificatasi 25/a al British Open il mese scorso. "La rivalità c'è, siamo competitivi. L'una cerca sempre di battere l'altra", confessa Leona, una delle tre giocatrici amateur in corsa a Rio. In questa settimana, la coppia darà il massimo lavorando come team. "Ai Giochi ci siamo arrivate molto bene", assicura la gemella più anziana. Il feeling è collaudato: "Sa cosa dire al momento giusto e sa quando tacere". E garantisce: "Questa settimana non ci saranno liti".

ATLETICA. Marco Lingua non ha raggiunto la misura minima (76,50m) per qualificarsi alla finale del lancio del martello. L'azzurro si è fermato a 75.87m. "Non ho parole, sono proprio dispiaciuto. C'è poco da dire, mi scatta qualcosa dentro quando c'è tanta pressione - ha ammessi Lingua - Ringrazio comunque chi mi ha consentito di essere qui e non vedo l'ora di riabbracciare i miei figli e mia moglie". Fuori a sorpresa il campione del mondo Pawel Fajdek, atleta polacco favorito per l'oro ma uscito nelle qualificazioni.  Yusneysi Santiusti centra la semifinale olimpica negli 800 metri a Rio de Janeiro. La mezzofondista azzurra ha chiuso la sua batteria in seconda posizione in 2:00.45 a tre centesimi dalla polacca Angelika Cichocka (2:00.42) guadagnando il passaggio diretto al turno successivo. Conselus Kipruto ha vinto la medaglia d'oro nei 3000 siepi. Il 21enne keniano, argento mondiale un anno fa, chiude con il tempo di 8'03"28 nuovo record olimpico. Medaglia d'argento all'americano Evan Jager, bronzo per l'altro kenyano Ezekiel Kemboi già oro ad Atene 2004 e Londra 2012.

CALCIO. Pericolo scampato. Dopo la delusione cocente per lo stop in semifinale della nazionale femminile ai rigori contro la Svezia il Brasile può festeggiare la vittoria dell'olimpica maschile. Seppellito il malcapitato Honduras 6-0 e finale per la medaglia d'oro. Un set tennistico che è una festa per i 60mila e oltre del Maracanà che cantano, saltano e ballano per tutti i 90 minuti. Una sorta di Carnevale di Rio anticipato. Anche in campo il Brasile balla la samba divertendosi e divertendo. Lo show inizia già dopo 15 secondi quando capitan Neymar ruba palla, si presenta davanti al portiere Lopez in uscita e lo batte. I due però vanno a contatto. L'attaccante del Barcellona resta a terra a lungo. Entra in campo anche la barella, il Maracanà trattiene il fiato ma alla fine 'O'Ney' torna in campo. La sfida inizia e finisce qui. Sarà la Germania a sfidare il Brasile nella finale. I tedeschi hanno sconfitto 2-0 la Nigeria con le reti di Klostermann al 9' e Petersen al minuto 89.

TUFFI. Noemi Batki è stata eliminata al primo turno nella gara della piattaforma femminile ai Giochi di Rio. L'azzurra ha concluso 26esima con il punteggio di 256.90.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Lombardia 2017 - Bergamo - Como - 247 km

Ciclismo, calcio, volley: ecco la tv sportiva su Lapresse.it

Dalla Ciclismo Cup, al Futsal e ai tornei giovanili di calcio. Dal beach volley al pugilato alla Mtb. Con PmgSport, un palinsesto online per chi ama lo sport

Pyeongchang 2018, atleti russi ricorrono al Tas contro l'esclusione dai Giochi

Ieri il provvedimento del Cio dopo il coinvolgimento del Paese nello scandalo doping. Wada: "Decisione consapevole"

Scandalo doping, Russia esclusa da Pyeongchang 2018

Ma alcuni atleti potranno gareggiare ugualmente sotto la bandiera olimpica

Diritti tv, MP & Silva: "Mai avuto rapporti 'riservati' con Galliani"

Il gruppo in una nota: "Ogni riferimento alla MP & Silva apparso sulla stampa è erroneo"