Giovedì 04 Agosto 2016 - 13:30

Rio 2016, Pellegrini: 200 sl è mia gara, innamorata in vita e sport

"Sono una persona timida e posso risultare distante, invece è solo timidezza"

Rio 2016, Pellegrini: 200 sl è mia gara, innamorata in vita e sport

"I 200 stile libero sono resistenza alla velocità, forse è la cosa più difficile, è la mia gara. Sono una persona timida e posso risultare distante, invece è solo timidezza". Così in un'intervista a Sky Sport la nuotatrice Federica Pellegrini.

"Io non vivo di rimpianti forse dopo il 2011 non avrei lasciato Philippe (Lucas, ndr). Sono innamorata nella vita privata e in quella quella sportiva - si racconta la campionessa veneta, portabandiera italiana a Rio - sono istintiva in nel nuoto, ragiono spesso con la pancia".

"Sono molto determinata, sempre. Non mi piace farmi mettere la mano davanti in gare e in allenamento. Non c'e' piu' Castagnetti. Sono stata la prima ragazza che Alberto ha allenato: sono tornata a volare graie a lui", ha aggiunto Pellegrini.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuoto, LEN campionati europei di nuoto in vasca corta a Copenhagen

Paltrinieri, Sabbioni e Ilaria Bianchi, argenti agli europei di nuoto

Continua a crescere il medagliere azzurro a Copenhagen. Bronzi per Dotto e Panziera. Settima Federica Pellegrini

Swimming - Men's 200m IM - SM9

Nuoto, mondiali paralimpici: Italia chiude terza nel medagliere

Gli atleti azzurri hanno conquistato 38 medaglie

Magnini dice addio al nuoto: annunciato il ritiro dalle gare agli Assoluti invernali

Il campione saluta le vasche dopo il terzo posto nella serie dei 200 stile libero ai Campionati di Riccione

Doping, oltre tre ore di audizione per Magnini: "Chiarito tutto"

Il nuotatore e il collega Michele Santucci sono accusati di uso e tentato uso di sostanze dopanti