Domenica 07 Agosto 2016 - 22:00

Rio 2016, Cagnotto-Dallapé argento nel trampolino sincro 3m

Per la storica coppia azzurra, due volte seconda al Mondiale, si tratta del primo riconoscimento olimpico

Rio 2016, Tuffi: medaglia d'argento per il duo Cagnotto-Dallapè

Finalmente! Dopo anni di sacrifici e due argenti mondiali in coppia, ad oltre 30 anni, Tania Cagnotto e Francesca Dallapé raggiungono insieme la prima medaglia olimpica. Un sogno ed un giusto riconoscimento per una carriera fantastica che hanno avuto il coraggio e la determinazione di proseguire anche dopo il sanguinoso quarto posto e le lacrime di Londra. In quella occasione, sotto la volta dell'Acquatic Center, il sogno del podio sfumò per soli due punti con critiche alla giuria ma anche una prestazione non perfetta.

Questa volta, nell'impianto all'aperto di Rio de Janeiro sotto una sottile e leggera pioggerella le azzurre portano un raggio di sole tricolore che riscalda i cuori e le ossa in una giornata uggiosa dal punto di vista meteo. Che la Cina con Wu Minxia e Shi Thingmao facesse uno sport a parte è cosa nota. Alle loro spalle però Tania e Francesca, più che mai sorelle d'Italia, hanno messo in fila tutta la concorrenza a partire dalle temute australiane e canadesi, terze e quarte, fino alle malesi.

 

Sicure, concentrate precise Tania e Francesca hanno fatto dell'esperienza la loro forza. Tornare ancora a casa a mani vuote all'ultima gara insieme in carriera sarebbe stato inaccettabile ed anche ingiusto per due ragazze acqua e sapone che, come poche, sanno inchiodare l'Italia davanti al televisore. Sicure nei primi due tuffi obbligatori, libere di volare nei successivi liberi con una piccola imperfezione al quarto tuffo ma nulla di irreparabile. Un trionfo, un argento che è molto di più. E poco importa che le rivali abbiano deluso. Anche in condizioni diverse non ci sarebbe state storia. Gli occhi della tigre di Tania e Francesca le avrebbero incenerite. Belle, umili e vincenti. Ora anche all'Olimpiade. Un traguardo festeggiato con un abbraccio stretto tanto da diventare una persona sola, proprio come dal trampolino.

Scritto da 
  • Andrea Capello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Rafael Nadal vs Alexander Zverev - Finale Tennis Internazionali BNL d'Italia 2018

Tennis, Nadal trionfa a Roma per l'ottava volta. Zverev: "Sei il più grande sulla terra"

Nadal non si imponeva al Foro Italico dal 2013 e da domani sarà nuovamente numero uno delle classifiche mondiali

Giro d'Italia 2018, tappa 15 da Tolmezzo a Sappada

Giro d'Italia, Yates trionfa in solitaria a Sappada. Froome staccato

Ottima prova di Pozzovivo quarto al traguardo e terzo in classifica. Crolla Fabio Aru

Giro d'Italia 2018, tappa 14 da San Vito al Tagliamento al Monte Zoncolan

Giro d'Italia, Froome trionfa sullo Zoncolan, Yates sempre in rosa

L’inglese scatta a 4km dall’arrivo e stacca tutti. Terzo un fantastico Dimenico Pozzovivi, quarto Lopez

Thierry Neuville, le chiavi del successo nel rally

Ecco il segreto del ventinenne pilota della Hyundai che in questa stagione è alla caccia del suo primo titolo mondiale del WRC