Mercoledì 03 Febbraio 2016 - 20:45

Rigore Dionisi stende Bologna, Frosinone torna a sperare

La squadra di Stellone supera 1-0 i rossoblù al Matusa

Dionisi

Un rigore di Dionisi nel secondo tempo basta per stendere il Bologna (1-0) e il Frosinone intravede uno spiraglio nella difficile rimonta salvezza. Dalla sfida del Matusa, secondo anticipo della 23/a giornata di Serie A, arrivano tre punti d'oro per Stellone, che aggancia al penultimo posto il Carpi atteso in serata in casa della Fiorentina. L'ultimo successo dei ciociari era datato 29 novembre, contro il Verona. Per la formazione di Donadoni, reduce da due vittorie consecutive, amara battuta d'arresto: i rossoblù, costretti a giocare gli ultimi 20' per l'espulsione di Oikonomou, hanno le occasioni per sbloccare il risultato ma restano a secco.

 

Stellone si affida al tridente Soddimo-Daniel Ciofani-Tonev, Dionisi parte dalla panchina. A sorpresa Donadoni lascia a riposo ben quattro titolari: Destro, Giaccherini, Donsah e Masina. In avanti, spazio a Mounier, Floccari e Rizzo. Primo tempo sostanzialmente equilibrato. Il Frosinone parte forte e crea la prima occasione con una conclusione di Tonev che impegna Mirante. Dopo la sfuriata dei padroni di casa, gradualmente esce fuori la squadra felsinea: Floccari mette Ferrari davanti a Leali, ma il difensore spreca tutto calciando addosso al portiere. Ancora emiliani in evidenza con una combinazione Rizzo-Floccari che regala un brivido alla difesa ciociara. Prima dell'intervallo, Frosinone in avanti con un colpo di testa di Sammarco su cross di Ciofani, la palla si spegne a lato.

 

Si va alla ripresa e il primo a rendersi pericoloso è Daniel Ciofani, la cui conclusione in girata dal limite non inquadra lo specchio. Qualche minuto dopo, Floccari non sfrutta a dovere un cross dal fondo di Mounier: Leali para. Donadoni prova a dare la scossa all'attacco degli emiliani inserendo Giaccherini per Rizzo. Ma le cose per il Bologna si complicano al 19', con la seconda ammonizione rimediata da Oikonomu per tocco di mano. Rossoblù in dieci, Donadoni si cautela: fuori Mounier, dentro Mbaye. Il Frosinone prova ad approfittarne e alla mezz'ora non si lascia scappare l'occasione: Rossettini interviene da dietro su Sammarco, per Gervasoni è rigore. Dal dischetto si presenta Dionisi, Mirante per poco non intuisce: 1-0 per i ciociari, che non si accontentano. E sfiorano il raddoppio prima con un diagonale di Tonev, poi con il tentativo di Sammarco sventato da Mirante. Nei minuti finali il Bologna si porta in avanti con generosità a caccia del pari, ma non riesce ad insidiare la porta di Leali.

FROSINONE-BOLOGNA 1-0

Marcatori: 32' st rig. Dionisi.

Frosinone: Leali; M. Ciofani, Ajeti (11' Russo), Blanchard, Pavlovic (23' st Crivello); Chibsah (12' st Dionisi), Sammarco, Gori; Soddimo, D.Ciofani, Tonev. A disp. Bardi, Zappino, Frara, Rosi, Carlini, Gucher, Longo, Pryyma, Paganini. All. Stellone.

Bologna: Mirante; Ferrari (23' st Mbaye), Oikonomou, Rossettini, Morleo; Taider (36' st Brienza), Diawara, Brighi; Mounier, Floccari, Rizzo (14' st Giaccherini). A disp. Da Costa, Stojanovic, Masina, Crisetig, Zuculini, Donsah, Pulgar, Destro. All. Donadoni.

Arbitro: Gervasoni.

Note. Ammoniti: Diawara, Taider, Oikonomou, Ferrari, Rossettini (B), Blanchard, Russo (F). Espulso al 19' st Oikonomou per doppia ammonizione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Serie A, Handanovic e l'Inter fermano il Napoli: 0-0 al San Paolo

Si ferma a otto la striscia di vittorie consecutive della squadra di Sarri, che resta in testa alla classifica tallonata dai nerazzurri

Sampdoria vs Crotone

Serie A, 'manita' della Samp al Crotone: blucerchiati al 5° posto

Per la squadra di Nicola brusco passo indietro dopo tre risultati utili consecutivi

Milan vs AEK Atene  - Europa League

Europa League, Milan sbatte su Anestis: 0-0 con l'Aek a San Siro

Il Milan resta prima nel girone D con 7 punti, a +2 proprio sui greci

Atalanta - Apollon

Europa League: Atalanta supera 3-1 Apollon, qualificazione vicina

Gli orobici salgono infatti a 7 punti e, complice la sconfitta casalinga dell'Everton contro l'Olympique Lione, si portano a +5 sulla terza classificata