Martedì 10 Maggio 2016 - 16:00

Riforme, Renzi: Vedremo chi sta col popolo. De Magistris? Solo insulti

Dalla Cassazione arriva l'ok al quesito referendario

Riforme, Renzi: Vedremo chi sta con il popolo. De Magistris? Parole indegne

"Saranno cinque mesi di dialogo intenso con i cittadini. E alla fine vedremo chi sta con il popolo e chi nuota solo nell'acquario della politica politicante, fatta di talk, tv e autoreferenzialità". Lo scrive nella sua enews il premier Matteo Renzi, che sottolinea che "la sovranità appartiene al popolo. Il referendum ci dirà se la gente vuole cambiare davvero o si accontenta del solito sistema istituzionale bloccato di questi anni. Io sono in campo, ma la differenza potete farla solo voi". "Le difficoltà ci sono, certo. Ma noi vogliamo tanto bene all'Italia. E allora avanti tutta. E insieme all'Italia che dice sì", scrive ancora il presidente del Consiglio, nel giorno in cui la Cassazione ha dichiarato "conformi" le quattro richieste di referendum sul testo di legge costituzionale approvato dalle Camere. Il permier è poi tornato anche sulla polemica con De Magistris: "Il sindaco di Napoli mi insulta e minaccia con volgarità indegne di un uomo pubblico".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni a piedi nei pressi di palazzo Chigi

Gentiloni lascia Chigi e scherza: "Non mi hanno mostrato la stanza dei bottoni"

Il premier uscente ha salutato i dipendenti: "Dovrebbe arrivare il nuovo esecutivo. Lasciamo il Paese con più lavoro, più diritti e conti a posto"

Giuseppe Conte entra alla Camera dei Deputati

Governo, si allungano i tempi. Conte lavora sulla lista dei ministri, incontro informale al Colle

Il premier incaricato dal governatore della Banca d'Italia a Palazzo Koch, poi vertice con Salvini e Di Maio. Conte non scioglierà la riserva prima di sabato

Il Presidente Mattarella a Civitavecchia in occasione della partenza della "Nave della Legalità"

Il Colle non ci sta: "Tema non sono veti, ma diktat su Mattarella e Conte"

Trapelano malumori per la posizione di Di Maio e Salvini su Savona all'Economia

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"